Tragedia di via Toscana, una giornata di iniziative per commemorare le vittime

Si chiamerà significativamente “CambiaMenti” l’iniziativa organizzata dal Comune di Prato in collaborazione con la Regione Toscana e la Provincia di Prato, le associazioni cinesi e di volontariato della città e le categorie economiche e sindacali, per ricordare la tragedia del Teresa Moda in via Toscana, in cui morirono 7 operai cinesi. Ad un anno da quel tragico 1° dicembre 2013, il Comune intende rendere omaggio alle vittime, ma anche fare una riflessione sulla necessità della sicurezza nei luoghi di lavoro con un evento condiviso, a cui sarà invitato il nuovo Console della Repubblica Popolare cinese Wang Fuguo.
La manifestazione si svolgerà nella ricorrenza di lunedì 1° dicembre e sarà composta da tre i momenti: l’avvio sarà alle 16 alla Saletta Valentini in via Ricasoli 6 con l’inaugurazione della mostra fotografica di Chiara Benelli, che scatto dopo scatto ripercorre i tragici momenti dello spegnimento dell’incendio e ciò che ne è seguito. Subito dopo, alle 16.30, l’incontro con le istituzioni nel Salone consiliare del Comune, aperto dal sindaco Matteo Biffoni, dal titolo “Dopo la tragedia di via Toscana cambiare si può e si deve”, indicativo del fatto che il Comune non intende fare passi indietro sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
Alle 19 la manifestazione si sposterà al Macrolotto 1 in via Toscana, dove le associazioni cinesi organizzeranno una cerimonia religiosa per ricordare i 7 operai nel luogo in cui sono morti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*