Grosso incendio in un capannone al Macrolotto: vivi per miracolo due operai che stavano lavorando sul tetto. Guarda il video esclusivo del salvataggio

Grosso incendio al Macrolotto, con due operai che hanno rischiato la vita dopo un incidente sul lavoro: è accaduto questo pomeriggio in via Onorio Vannucchi, intorno alle 16, quando si è alzata una enorme colonna di fumo da una fabbrica al cui interno erano presenti stoffe sequestrate due anni fa ad una ditta cinese. Due uomini stavano installando carta catramata sul tetto del capannone, danneggiato dal vento del 5 marzo scorso, quando inavvertitamente un pezzo di materiale incandescente è caduto all’interno, attraverso il lucernario spezzato, incendiando gli scampoli e le pezze. Questo ha provocato un enorme incendio: per salvarsi, i due uomini si sono buttati all’interno dello stabile, visto che i pancali con la merce raggiungevano quasi il soffitto. Hanno provato a spegnere l’incendio con un estintore, rimanendo però chiusi dentro per alcuni minuti, visto che non avevano le chiavi. Per fortuna, due operai della EuroMed, una vicina azienda farmacologica – chiamati da una persona che ha sentito urlare e picchiare dall’interno – hanno sfondato la porta con un muletto, permettendo l’uscita dei due malcapitati, anneriti dal fumo e visibilmente sotto shock.

Guarda il video in esclusiva di Tv Prato, girato da uno dei soccorritori. Nel filmato si coglie la concitazione dei momenti e si vedono i due operai feriti che escono dal capannone in fiamme dopo che i dipendenti della EuroMed hanno aperto un varco, rompendo il cancello a colpi di muletto. Uno dei due feriti, visibilmente provato, prima di essere portato via da un’ambulanza, racconta lo scenario di inferno che ha vissuto.

Guarda il racconto di Giovanni Di Vico, dipendente della EuroMed, che ha salvato la vita ai due operai, sfondando l’ingresso del capannone con la pala del muletto.

Entrambi i feriti sono stati trasportati al pronto soccorso per gli accertamenti del caso; uno dei due operai presenta una lieve intossicazione da monossido.
L’incendio è di vaste proporzioni e difficile da gestire: oltre a diverse squadre dei vigili del fuoco, sono intervenuti anche polizia e municipale. La struttura ha subito un forte colpo e la parte posteriore potrebbe collassare. Si temono conseguenze anche per le ditte vicine, tra  cui la New Track srl che – ironia della sorte – già nell’agosto del 2013, quando aveva sede in via del Ferro a Paperino, era stata colpita indirettamente da un incendio scoppiato all’interno di una ditta cinese di filati. Seri danni anche ad alla Imex Luz, azienda che fa import-export di abiti usati. “Avevamo quest’unico magazzino pieno di merce già pronta per la spedizione. Questo incendio rischia di metterci in ginocchio e di compromettere il lavoro di sette persone” commenta sconsolata la titolare.

In seguito al rogo, via Vannucchi è stata chiusa e il traffico deviato. La polizia municipale raccomanda di percorrere strade alternative, cercando di non insistere su via delle Fonti per permettere il passaggio dei mezzi di soccorso.

Dario Zona

 

1 Commento

  1. E’ raccomandabile che se il capannone che stà bruciando ha una copertura in Eternit, si deve immediatamente tenere conto del pericolo a cui si espongono TUTTI coloro che a vario titolo si sono portati nelle vicinanze. ( stare sempre controvento ! )
    Inoltre, i residenti e chi produce verdure a foglia larga ( e comunque prodotti dell’orto ) devono prendere provvedimenti di autotutela personale e anche per gli animali.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*