I Cavalieri chiudono mestamente con un’altra sconfitta

Cinquanta sfumature di tuttonero. Finisce con un sonoro 50 – 0 subito a Rovigo in casa dei Bersaglieri primi della classe al termine della regular season, la stagione dei Cavalieri.

La formazione di Alejandro Moreno saluta con l’onore delle armi una stagione difficile dove le 18 sconfitte in altrettante partite giocate non testimoniano a pieno l’impegno, sempre massimo, messo dalla squadra durante tutto il campionato.

Alla fine è finito come tutti si aspettavano, vale a dire con la retrocessione della squadra in serie A, complice tanti fattori che è inutile stare ora a rivangare.

I Cavalieri parteciperanno al prossimo campionato di serie A, almeno questo è quello che possiamo auspicarci perché tra crisi economiche (vere o presunte e per altro comuni a tante altre realtà sportive) e possibili cessioni di titoli sportivi (per altro al momento smentite sia dagli stessi Cavalieri che dal Firenze 1931) c’è chi in riva Bisenzio aspetta e/o si augura di veder passare il “cadavere” dei tuttineri.

Anche a Rovigo, Petillo (in partenza l’anno prossimo per il campionato inglese) e compagni hanno fatto quel che hanno potuto dando il massimo ma alla fine cedendo contro un’avversaria più forte.

L’ultima formazione dei Cavalieri: Lunardi, Gobbi Frattini (16′ st. Biffi), Heymans, Biancaniello (32′ st. Bernardo), Roveda, Cerioni, Sportolari (26′ st. Beltramini Talon), Petillo (cap.) (1′ st. Preti), Gentile, Mhadhbi, Vaschi, Cemicetti, Bigoni (19′ st. Di Valentino), Marchetto, Hazana (19′ st. Carloni). A disposizione: Ciaurro.

 

La classifica finale del campionato: Femi-Cz Rugby Rovigo Delta punti 76; Cammi Rugby Calvisano punti 72; Marchiol Mogliano punti 60; Fiamme Oro Roma punti 52; Lafert San Donà punti 50; Rugby Viadana punti 46; Petrarca Rugby Padova punti 43; Ima Lazio Rugby punti 32; L’Aquila Rugby Club punti 10; R.C. I Cavalieri Prato punti -3.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*