Pallamano Ambra – Il tecnico Galluccio: “Valorizzare i giovani e puntare in alto”

Giovane, ma preparatissimo, Luca Galluccio, il neoallenatore dell’Ambra Pallamano presenta la stagione dei biancoverdi che prenderà ufficialmente il via il prossimo 19 agosto.

Un primo assaggio di Ambra e della squadra che avrà a disposizione Galluccio, ex tecnico del Carpi, lo ha già avuto nelle scorse settimane con una prima parte della preparazione di Ballini e compagni.

“Mi hanno sempre parlato bene dell’Ambra, società seria che ha grande rispetto e considerazione in tutto il panorama nazionale di pallamano – conferma il neoallenatore poggese – quando è arrivata la possibilità di venire a Poggio a Caiano ho preso subito la palla al balzo, avevo voglia di tornare a fare il capoallenatore in A1 e l’Ambra da questo punto è il massimo”.

Galluccio laureato in scienze motorie e con alle spalle varie esperienze di preparatore atletico alle spalle ha le idee chiare su quelle che sono ambizioni e possibilità della formazione del presidente Pietro Conforti per la prossima stagione che vedrà l’Ambra partecipare ancora al massimo campionato di handball.

“Abbiamo una squadra molto buona e decisamente competitiva, è presto per parlare di obiettivi visto che il mercato della pallamano è ancora in pieno movimento, ovviamente voglia entrare tra le prime quattro e partecipare al girone playoff e poi giocarcela fino in fondo con Carpi e Romagna che sono due grandi squadre. Onestamente abbiamo l’ambizione di puntare a qualcosa di importante, facendo leva sulla solidità di questo gruppo e sul fondamentale apporto che potrà arrivarci dal settore giovanile. L’Under 20 è un bacino importante per il presente e per il futuro, l’obiettivo sarà anche quello di valorizzare i nostri giovani”.

Soddisfatto dell’organico che avrai a disposizione?

“Il solido gruppo che ben ha fatto nelle ultime stagioni è stato confermato; ci sono giovani interessanti nell’Under 20 e gli arrivi di Pierluigi di Marcello e Pieracci saranno molto importanti per noi; la squadra è ben assortita e competitiva, sono convinto che possiamo avere le giuste ambiziosi”.

A breve anche l’inizio della preparazione.

“Iniziamo il 19 agosto, poi man mano avrei tutti gli elementi nei giorni successivi; il 24 dovremmo iniziare a lavorare a ranghi completi, alternando la parte atletica con il gioco e la tattica. Abbiamo un mese intenso di preparazioni e partite per farci trovare pronti con l’inizio del campionato. Prime amichevoli? Ci stiamo organizzando per 2-3 amichevoli tra le quali il torneo di Nonantola in programma il 5 settembre con i padroni di casa, Rubiera e Parma”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*