Gli amici salutano Cristian sul suo profilo Facebook. Martedì i funerali in Puglia

È stata la passione della sua vita a tradirlo la notte tra venerdì 27 e sabato 28 maggio. Erano quasi le 3 quando Cristian Del Core ha perso il controllo della sua Yamaha ed è andato a sbattere violentemente contro un albero piantato in mezzo alla rotonda nella zona di piazza Stazione. Il giovane, a breve avrebbe compiuto 22 anni, era di Modugno in provincia di Bari e viveva a Prato da alcuni mesi per motivi di lavoro. La notizia della sua morte è arrivata in Puglia provocando dolore e sgomento prima tra i suoi familiari e poi tra gli amici, che subito lo hanno ricordato scrivendo sul suo profilo Facebook.

 

 

 

Insieme al padre, Cristian lavorava alla pelletteria Araton di Scandicci. Aveva preso casa a Prato e la condivideva insieme ad un collega in pieno centro storico al Canto al Mercatale. La madre invece viveva a Modugno. È morto mentre rincasava dopo una cena passata con gli amici. Era a due passi dalla sua abitazione pratese, qualche centinaio di metri e sarebbe arrivato. La moto, la sua passione, abbiamo detto. Nel suo profilo ci sono tantissime foto del ragazzo ritratto in sella alla sua Yamaha R6. La stessa con la quale avrebbe dovuto fare un giro questo fine settimana insieme ad un amico, che lo ricorda così in un post: “Lo aspettavo stamani per un giro in moto tutti insieme. Ultimamente quando si parlava di due ruote era quasi sempre con noi, nei weekend. Ci siamo svegliati tutti con l’amara notizia. Ciò che ci ha legato, se lo è portato via. Un abbraccio forte da tutti noi”.

Domani, lunedì 30 maggio, la salma di Cristian sarà trasportata a Modugno, i funerali saranno celebrati martedì alle 16,30 nella chiesa di San Nicola.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*