I profughi lasciano temporaneamente la ex Scuola Santa Caterina per la sanificazione dei locali

Per una decina giorni i richiedenti asilo ospiti della ex scuola Santa Caterina in via San Vincenzo soggiorneranno a Villa del Palco. Il trasferimento temporaneo è dovuto al compimento di un intervento di sanificazione alla struttura gestita dalla Cooperativa 22, l’ente che per conto della Fondazione Opera Santa Rita svolge il servizio di accoglienza dei profughi.

L’operazione prevista è in programma domani, lunedì 30 maggio, e si è resa necessaria per debellare il principio di un focolaio di parassiti, le cosiddette «cimici dei letti», in modo da evitarne il diffondersi all’interno della ex scuola, dove attualmente risiedono 94 migranti.

Con l’occasione si procederà anche alla completa ristrutturazione delle fosse biologiche e dell’impianto di fognatura che sarà ammodernato e messo a norma. I locali saranno nuovamente imbiancati e forniti di nuovi arredi. In due anni, dall’aprile 2014, dalla ex scuola Santa Caterina sono passate circa duecento persone e il continuo utilizzo della struttura, aperta per far fronte a una vera e propria emergenza umanitaria, ha reso non più rinviabili questi lavori.

Gli ospiti della ex Scuola Santa Caterina per dodici giorni troveranno alloggio a Villa del Palco, la casa dei ritiri spirituali di proprietà della diocesi di Prato. Il complesso del Palco, chiuso da alcuni mesi perché in attesa di una nuova gestione, è stato messo a disposizione della Cooperativa 22 in via del tutto eccezionale per questo breve lasso di tempo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*