Migranti, siglata la Carta della buona accoglienza. Biffoni: “Strumento utile per uscire dall’emergenza”

“La responsabilità dei Comuni sui meccanismi di accoglienza dei migranti è evidente, non a caso i contenuti della Carta per la buona accoglienza verranno sottoscritti in ogni singola Prefettura. Tutto ciò per la necessità del nostro Paese di uscire da una logica emergenziale, che si prevede di non breve periodo”. Così il sindaco di Prato e responsabile Immigrazione Anci, Matteo Biffoni, ieri a Roma per la presentazione della Carta per la buona accoglienza, che è stata siglata al Viminale da ministero dell’Interno, Associazione nazionale comuni italiani (Anci) e Alleanza delle cooperative sociali. “Il problema vero della vicenda migranti è la gestione e sono convinto che il sistema Sprar – ha aggiunto Biffoni – sia il più utile ed efficace. In questa chiave i sindaci si relazioneranno con le prefetture per la gestione degli spazi, prevedendo percorsi di formazione che saranno utili ad abbassare quanto più possibile le tensioni sul territorio”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*