Pallavolo: bilancio in attivo per il Viva

Una post season mancata per un soffio ed un Under 18 che fa ancora sognare in Coppa. Momento diviso tra bilanci e campo per il Viva Volley che, archiviata la stagione per quanto riguarda la prima squadra, è ancora in corsa con il suo giovanile ed in particolare con la formazione di Massimo Ceccato che, superate Le Signe 3-0 e ribaltando così il 2-3 subito all’andata, approda alla finale di Coppa dove affronterà in finale la vincente tra Pontemediceo e Rinascita (2 e 5 giugno).
Un bilancio, però, è già possibile e lo abbiamo fatto con il presidente Fabio Galeotti presente, come sempre, anche durante il match della sua Under 18.
Presidente facciamo un sintetico bilancio di questa stagione appena conclusa, partendo dalla Serie C.
“Il bilancio della prima squadra non può che essere positivo. Neopromossi abbiamo mantenuto la categoria arrivando ad un solo punto dai play off. Considerati anche i tanti infortuni che hanno condizionato la rosa, come quelli lunghi di Nesi e Innocenti ad esempio, penso davvero che difficilmente si potesse fare di più”.
Play off persi nel doppio confronto con Campi Bisenzio?
“Sicuramente le due sconfitte con Campi hanno pesato molto. Lo stesso però potremmo dire per la sconfitta sul campo del Valdarno con parziali altissimi. Insomma, difficile dire quali punti sono stati decisivi per lasciarci fuori dai play off ma certo con il Bacci sono state gare molto negative per il nostro cammino”.
Ed invece sul giovanile com’è stata la stagione del Viva?
“L’Under 18 ha fatto benissimo. E’ approdata ai preliminari della fase regionale ed è arrivata terza nel provinciale. Adesso le ragazze di Ceccato hanno conquistato la finale di Coppa e questo è il suggello ad una stagione bella e difficile, considerata la rosa non particolarmente profonda. Per il resto, direi, che una nota di merita la meritano le ragazzine dell’Under 13. Un gruppo numeroso e con ottime prospettive di crescita”.
Torniamo alla prima squadra. Avete già qualche idea sui movimenti per la prossima stagione?
“Abbiamo la certezza dell’uscita di un elemento importante come Camilla Giuntoli che, per motivi personali, si trasferirà fuori regione e quindi non potrà più giocare con noi. Una perdita importante perché Camilla è senza dubbio uno dei registi più affidabili dell’intera categoria. Per il resto dobbiamo valutare la posizione di altre ragazze che ci hanno chiesto tempo per riflettere. Per noi il gruppo è confermato in blocco, poi vedremo e sarà il direttore sportivo Luciano Ridolfi a lavorare su questo fronte”.
Non possiamo chiudere senza accennare all’ennesimo tentativo di unire le forze tra le due prime squadre cittadine. Tentativo da quello che ci risulta ancora una volta fallito.
“Penso sia molto probabile che ognuno proseguirà per la propria strada. Noi ed il PVP abbiamo iniziato a confrontarci fin da febbraio sulla possibilità di schierare un’unica Serie C. Alla fine, però, sono mancate le condizioni per giungere ad un accordo e, come detto, penso che ognuno continuerà per la propria strada”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*