Riconosce il viados che lo aveva rapinato con una lametta: scatta la denuncia

Era stato rapinato da tre viados la mattina di giovedi scorso, che sotto la minaccia di una lametta gli avevano estorto un passaggio e rubato il portafogli, contenente 85 euro, il cellulare e la catenina d’oro. Ieri pomeriggio l’automobilista vittima dell’aggressione ha riconosciuto in piazza Stazione uno dei tre responsabili: il 41enne pratese ha chiamato la polizia che ha identificato il transessuale, un 28enne brasiliano e lo ha denunciato in stato di libertà.

3 Commenti

  1. Con questi viados in Via Firenze zona ponte Petrino fino allo stadio non si vive più. La notte urlano si denudano, offrono spettacoli osceni e sotto gli occhi di tutti. Noi residenti non sappiamo più che fare, abbiamo diritto o no di riposare la notte? Ma le istituzioni dove sono??? Prima di pensare alle tendopoli pensate agli italiani che vivono in questo scempio ormai da anni, senza che nessuno abbia mai fatto nulla. Vergogna

  2. Innanzi tutto è sempre buona regola firmarsi con un nome o soprannome.
    Specie quando si crede nelle proprie opinioni.
    Ora in una cittadina come Prato mi chiedo quanti centinaia di trans ci sono per la strada dello stadietto di periferia?
    Le istituzioni signore “io” pensano a cose ben più gravi di 3 trans disgraziati che per non morire di fame si prostituiscono, evidentemente queste istituzioni che lei decanta e si lamenta non riservono niente di niente per questo tipo di persona, sia che si prostituisca o no RIMANGONO SEMPRE E COMUNQUE EMARGINATI di questa società , senza che nessuno abbia mai fatto nulla. Vergogna

  3. P.s
    Viviana, attivista pari opportunità iscritta e tesserata al MIT ( Movimento Italiano identità transessuale).

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*