Aspetta la vicina di casa e tenta di violentarla nel garage: diciottenne arrestato dai carabinieri, era ubriaco

Ha aspettato che la vicina di casa rincasasse e in preda ai fumi del’alcol ha tentato di violentarla, chiudendosi nel garage. L’episodio è avvenuto ieri sera attorno alle 22,30 in un grosso condominio di viale Montegrappa. L’aggressore è un diciottenne che è stato arrestato dai carabinieri. La vittima è una donna italiana di 50 anni: il balordo l’ha prima baciata, poi spinta a terra dicendo che voleva fare sesso. La signora si è difesa come ha potuto, urlando e richiamando l’attenzione di alcuni condomini. Uno di loro ha chiamato i carabinieri e fornito elementi utili al ritrovamento dell’aggressore che nel frattempo si era nascosto nell’abitazione dove vive con alcuni connazionali, in un altro plesso dello stesso condominio. I suoi coinquilini hanno provato a nascondere la presenza del diciottenne, pakistano, che è stato individuato dai militari, identificato dalla vittima e arrestato per tentata violenza sessuale. La donna è stata portata in ospedale in stato di choc.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*