Pallavolo: vola il PVP, Viva ancora KO

L’Ariete supera l’esame Cortona mentre per il Viva c’è ancora da lavorare molto.

Serie C Girone A – Ariete Prato Volley Project – Asd Cortona Volley (21-25; 25-18; 25-18; 23-25; 15-13), arbitro Pagni.
Prato supera il primo esame di maturità. Partita intensa e combattuta quella tra PVP e Cortona ed il fatto che alla fine sia stata Prato ad avere la meglio non è cosa da poco nell’economia di un torneo dove la squadra di Pimentel rappresenta un ostacolo durissimo per tutti. Brava la squadra di Targioni a mantenere i nervi saldi in una gara tirata. Peccato per un terzo set gettato alle ortiche. La gara. Ariete in campo con Bartolini e Foggi in diagonale, Cafissi e Legnini al centro, Carovani e Speranza di banda, Nelli e Marchesini libero. Inizio molto equilibrato con Prato e Cortona a muovere benissimo il gioco ed a forzare su ogni fondamentale. Targioni era il primo a chiamare tempo sul minibreak ospite (7-9). Servizio aretino che faceva male alla ricezione di casa (7-10) ma Prato rimaneva in scia (9-10). Squadre in parità (11-11) ma era sempre il servizio ospite a far la differenza (14-18) con Targioni costretto al secondo tempo. Lo imitava Pimentel sul minibreak pratese (16-18). Cortona, precisa e meno fallosa di Prato, prendeva il largo (16-22) e Targioni gettava nella mischia la giovane Del Buono in regia. Carovani e Speranza accorciavano e Pimentel chiamava il suo secondo tempo (20-24). Chiusura ospite a 21. Nel secondo parziale Prato provava ad accelerare subito (6-4 e 9-7) con Foggi protagonista di una bella serie al servizio. Cortona, però, era sempre sul pezzo e recuperava approfittando di ogni sbavatura pratese (11-11). Era bravissima Prato a piazzare il break importante, con un’ottima Foggi (15-12), e poi l’allungo (19-13). Set che diventava una formalità con Cortona che spariva dal campo e Prato che impattava. Nel terzo set Prato iniziava lento (2-4) poi nuovo equilibrio per una gara che rimaneva bellissima (8-8). Speranza al break (10-8). Dentro Rosati al centro. Intanto anche Pimentel aveva cambiato in regia con l’innesto di Sasso. Cortona che recuperava (11-11). Nuovo break Ariete con Rosati buona protagonista (16-12) e Pimentel al tempo. Prato allungava sul 21-16 e chiudeva a 18. Nel quarto ancora bene Prato (4-2). Cortona subito a recuperare e set equilibratissimo (8-8). Primo break Prato sul 13-10 ma ancora ospiti coriacee (13-12). L’Ariete provava ancora a scappare (14-12 e 16-14). Dentro Morotti. Cortona non si arrendeva ed addirittura tornava sopra (16-17) costringendo Targioni al tempo. Ospiti che trovavano il break (18-20) con grande abnegazione in difesa. Finale bellissimo anche se non immune da errori. Squadre sul 23-23 ed era più disciplinata Cortona a trovare lo sprint. Tutto rimandato al tie break dove Prato partiva bene (2-0). Cortona ritornava subito in parità (2-2). Targioni inseriva Varani in attacco. A fare la differenza era però soprattutto Rosati che, su buon turno di servizio di Foggi, trovava gli spunti importanti per il break (7-3). Prato cambiava campo avanti di quattro (8-4). Alla ripresa del gioco, però, brava Cortona a riagganciare subito (8-7) e Targioni al time out. Cortona che ritornava in parità (8-8) e Prato che con Rosati, Legnini e Speranza scappava di nuovo (11-8). Speranza portava il PVP sul 13-10. Tempo Pimentel. Ospiti che non mollavano (13-12 e 14-13). Speranza a chiudere con una palla insidiosa.

La rosa dell’Ariete Prato Volley Project: Bartolini, Del Buono, Carovani, Legnini, Morotti, Cafissi, Speranza, Foggi, Borchi, Rosati, Varani, Nelli, Marchesini. All. Marco Targioni

Le altre prime squadre del progetto:

Serie C Girone A – Ius Pallavolo Arezzo – Viva Volley 3-0 (25-16; 25-18; 25-21), arbitro Michalitsis.
Arezzo amara per il Viva Volley. La squadra guidata da Lamberto Polenzani non riesce a smuovere la classifica. Dopo Astra e Rinascita anche lo Ius supera il Viva che ad Arezzo è apparso sfiduciato e poco combattivo. Che il calendario non sia stato benevolo con Prato lo sapevamo ma queste prime gare non devono pesare sul proseguo del torneo e per far questo serve anche giocare partite di carattere e di determinazione che, anche se non portano punti, possono però servire a far crescere la squadra. Questo ad Arezzo non si è visto. La gara. Viva in campo con Colzi e Ridolfi in diagonale, Massaro e Moretto centrali, Nesi e Ponzetta di banda e Sanesi libero. Inizio gara tutto della squadra di casa che non lasciava spazio alle pratesi. Polenzani provava a cambiare in regia ed attacco, inserendo Romagnani e Vivoli, ma il primo set del Viva era veramente brutto e lo Ius chiudeva senza difficoltà. Nel secondo dentro Piccini al centro. Set anche in questo caso tutto favorevole alle padrone di casa con Prato in grande difficoltà. Ius avanti 17-11 e 20-12 e chiusura a 18. Terzo parziale maggiormente equilibrato : Polenzani confermava la formazione che aveva chiuso il secondo parziale e Prato rimaneva in scia (14-10). Al primo break importante dello Ius (18-12) Polenzani provava a cambiare le carte in tavola inserendo Vivoli e Romagnani.

La rosa del Viva Volley: Romagnani, Colzi, Moretto, Piccini, Vivoli, Nesi, Ponzetta, Ridolfi, Massaro, Sanesi, Urso. All. Polenzani.

Le divisioni:
In Seconda Divisione Girone A Viva Volley che sbanca sul terreno del Valdarninsieme per 0-3. In Seconda Divisione Girone B Ariete PVP che batte il Rinascita Firenze per 3-0 mentre la Pol. 29 Martiri di Gigi Zani passa ad Empoli per 0-3. Il Volley Vaiano superato dal Punto Sport per 0-3. In Terza Divisione, infine, nel Girone B Viaccia che dopo la pausa è battuto della Sales Firenze 3-1

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*