Giornata contro la violenza sulle donne: ecco le iniziative in programma in città

Venerdì 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Per l’occasione, come avviene da alcuni anni, l’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Prato, in collaborazione con enti e associazioni, promuove un ricco il cartellone di eventi che si svolgeranno in città dal 25 novembre all1 dicembre, per sensibilizzare la cittadinanza e per dire tutti insieme NO alla violenza e ai soprusi che si registrano quotidianamente nei confronti dell’universo femminile.
“Quello della violenza contro le donne è un tema su cui serve tenere un’attenzione alta e costante”, ha affermato l’assessore alle Pari Opportunità Mariagrazia Ciambellotti. “Per sconfiggere questo fenomeno drammatico, serve educare al rispetto della persona fin da piccoli, e per questo abbiamo avviato un percorso educativo nelle scuole medie ed elementari, con l’obiettivo di contrastare gli stereotipi di genere e le forme di bullismo che, anche con piccoli gesti che si compiono da bambini, generano la violenza contro le donne”.

Questo il programma completo delle iniziative.

25 novembre

Ore 10 presso la Casa Circondariale La Dogaia di Prato
Prova aperta dello spettacolo “Proteggimi” a cura Associazione Teatro Metropopolare
E’ uno spettacolo realizzato all’interno del carcere maschile di Prato, dove negli ultimi nove anni ‘Metropopolare’ ha creato una residenza artistica ideale, in cui allievi-attori detenuti e professionisti dello spettacolo si incontrano tutto l’anno, portando avanti un rigoroso processo di ricerca teatrale . Il gruppo, formato da detenuti-attori e professionisti esterni, ha lavorato ad una vera e propria scrittura originale, frutto di un lungo studio e del confronto tra attori e regista. Ne è nato uno spettacolo sulla fragilità delle relazioni e sulla perdita.
A seguire un momento di confronto e dibattito tra gli attori detenuti, gli artisti del collettivo Teatro Metropolare, una classe di studenti con gli/le insegnanti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Marco Polo, Mariagrazia Ciambellotti, Assessore alle Pari Opportunità, Ilaria Santi, Presidente del Consiglio, Loredana Dragoni, Centro Antiviolenza La Nara di Prato e le componenti del Tavolo operativo per promuovere la parità delle donne e degli uomini nella vita locale.
Lo spettacolo Proteggimi andrà poi in scena il 29 e 30 Novembre ore 21.30 presso le celle frigo degli Ex Macelli di Prato, all’interno del cartellone PratoFestival 2016.

ore 10.00 – 16.00 Piazza delle Carceri: installazione “1 5 2 2 SCARPE ROSSE” realizzata da Alessandra Borsetti Venier composta da oltre 500 paia di scarpe di femminili dipinte di rosso raccolte con l’aiuto di associazioni, scuole, biblioteche e cittadini che formano il numero 1522 del centralino nazionale multilingue attivo 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno rivolto a donne e minori vittime di ogni forma di violenza. Chi volesse partecipare all’installazione può portare delle scarpe femminili totalmente dipinte di rosse entro le ore 10. In caso di maltempo l’installazione non verrà realizzata.

ore 16.00 Piazza delle Carceri: Saluti istituzionali con Matteo Biffoni sindaco di Prato, Simone Mangani assessore alla cultura, Mariagrazia Ciambellotti assessore Pubblica Istruzione e Pari Opportunità, Fabio Cavallucci direttore Museo Pecci, Gianni Antenucci presidente Associazione AParte, Loredana Dragoni coordinatrice centro antiviolenza La Nara, Alessandra Borsetti Venier presidente Associazione MultiMedia91.
Performance “Guerrieri di pace” di Massimo Mori e Licia Ianniello. Tutte le persone sono invitate a raccogliere un paio di scarpe rosse dell’installazione e portarlo, facendo il percorso lungo Via Frascati, fino alla Biblioteca Lazzerini dove si svolgerà la mostra ROSSO DI DONNA. In caso di maltempo il programma si svolgerà alla Biblioteca Lazzerini.

ore 17.30 Biblioteca Lazzerini, via Puccetti 3, Sala Campolmi: inaugurazione della mostra “ROSSO DI DONNA” con 210 opere di altrettanti artisti nazionali e internazionali. Intervento critico di Attilio Maltinti.

Palazzo Pretorio – Performances sul femminile. In collaborazione con Teatro Metastasio

Ore 16.30 – Elisa Cecilia Langone: estratti da Il corpo delle donne di Lorella Zanardo
Ore 17.15 – Maria Caterina Frani: estratti da Vicino al cuore selvaggio di Clarice Lispector
Ore 18 – Giulia Aiazzi e Teatro Collettivo Metropopolare: “Un’acerba felicità”
Ingresso gratuito per le donne

Ore 21 – Salone Consiliare del Comune di Prato: “Tante voci per non tacere”
Conferenza a cura del Soroptimist Club di Prato e con il patrocinio del Comune di Prato.
Programma: Saluti di Mariagrazia Ciambellotti, Assessore alle Pari Opportunità, e Anna Tofani, Presidente Soroptimist Club di Prato; Intervengono lo scrittore Sandro Veronesi, lo psicologo e psicoterapeuta Giacomo Grifoni, la psicologa e psicoterapeuta Roberta Giommi; Coordina l’avvocato Elena Augustin; conclusione di Anna Tofani.
Ingresso gratuito

26 novembre

Ore 16 – Palazzo Datini: “Il coraggio di Margherita e Lucrezia”
Conferenza a cura dell’Associazione Artemia e con il contributo del Comune di Prato
Il coraggio di scegliere al di fuori delle convenzioni imposte dalla società medievale.
Lucrezia Buti, suora per volere del fratello maggiore, visse la sua proibita storia d’amore col frate pittore Filippo Lippi e Margherita Bandini, figlia di una nobile famiglia caduta in disgrazia, fu una sposa fuori dal comune che seppe tener testa al marito, il ricco mercante Francesco di Marco Datini.
Ingresso gratuito

1 dicembre

A cura dell’Associazione MultiMedia91 – AParte Associazione Pecci Arte e
Centro Antiviolenza La Nara – “1 dicembre: PREVENZIONE, parola d’ordine contro la violenza domestica”
ore 21.00 Biblioteca Lazzerini via Puccetti 3, Sala Campolmi:
Performance di Murat Onol (Portate fuori i morti) e di Elisa Zadi (Blu guado)
ore 21.30 Sala delle Conferenze:

Coordina Luciana Schinco dell’Associazione AParte; iterventi della senatrice Vittoria Franco (Contro i femminicidi una nuova cultura della relazione) e della sociologa Rossana Trifiletti (La violenza di genere: emergenza o tratto strutturale?); -Proiezione video “Red iceberg – prima parte” con le letture registrate dei poeti: Kiki Franceschi, Caterina Davinio, Michele Brancale, Annamaria Ferramosca e la performance Alullebil di Alessandra Borsetti Venier; Intervento del magistrato Antonio Sangermano (Aspetti legali della violenza) e della dott.ssa Monica Pieraccioli (La presa in carico aspetti sanitari); Proiezione video “Red iceberg – seconda parte” con le letture registrate dei poeti: Mariella Bettarini, Rino Cavasino, Vincenzo Lauria, Brenda Porster, Massimo Mori, Gabriella Maleti, Dante Maffia ; intervento di Loredana Dragoni (Gli orfani dei femminicidi) del centro antiviolenza La Nara ; lettura di studenti dell’Istituto Keynes di Prato dei brani di un racconto scritto dagli zii adottivi di due orfani di femminicidio.

ore 22.30 Piazzale del vascone:

Alessandra Borsetti Venier performance BUGADA con la partecipazione di giovani, artisti e cittadini coordinati da Erica Romano. La performance si svolgerà nel piazzale del Museo del Tessuto e si potrà vedere dalle finestre della Sala delle Conferenze e da quelle del lato lungo della Biblioteca.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*