Un altro pusher arrestato in viale Veneto. Ancora piantonati in ospedale i due spacciatori che domenica hanno ingoiato gli ovuli

Ennesimo arresto di uno spacciatore da parte della polizia, durante i controlli, pressochè quotidiani, nell’area del centro storico e le zone limitrofe. In manette, ieri pomeriggio, è finito un 32enne marocchino fermato in viale Vittorio Veneto. L’uomo è stato trovato in possesso di 6 grammi di cocaina e un pezzetto di hashish, sequestrati assieme a un telefono cellulare sul quale, durante le fasi dell’arresto, continuavano ad arrivare le chiamate da parte dei clienti.
Il nordafricano è stato accompagnato in Questura, dove è emerso che a suo carico pendeva anche un provvedimento di espulsione. L’arresto è giunto durante i controlli che hanno visto impiegati, ieri pomeriggio, diciotto uomini, con l’intervento del reparto crimine di Firenze. 55 le persone identificate in centro e nelle strade vicine, tra la stazione centrale e il Serraglio, viale Vittorio Veneto, viale Montegrappa e via Arcivescovo Martini. Intanto, stamani i poliziotti continuano a piantonare al’ospedale Santo Stefano i due nigeriani che domenica pomeriggio hanno ingoiato la droga, una volta scoperti dagli agenti. I pusher dovranno espellere la “prova” del reato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*