Dopo il no del Comune alla Festa delle Luci, le associazioni danno vita alle “Luci sulla Festa”

Si terrà l’11 e il 12 febbraio l’evento “Luci sulla Festa” a Prato: una due giorni di riflessioni, spunti, dibattiti e proiezioni, sulla comunità cinese e l’area del Macrolotto Zero. L’iniziativa nasce con l’obbiettivo di gettare un ponte tra cittadini italiani e cinesi che intendono stabilire percorso comune di condivisone ed integrazione tra le due comunità locali. Promotrici dell’evento, alcune associazioni italiane e cinesi che, si spiega in una nota, dopo il mancato appoggio dell’amministrazione comunale ad una replica, quest’anno, della Festa delle Luci 2016, hanno deciso di continuare comunque il dialogo intrapreso lo scorso anno, proponendo una vetrina d’incontri per riflettere sul tema dell’ integrazione in un quartiere difficile di Prato come il Macrolotto Zero.

“L’intento è quello di proporre un momento di riflessione – spiega Mirco Rocchi, presidente di una delle associazioni – Se l’edizione del 2016 ha riscosso un notevole successo di pubblico, è anche vero che ha evidenziato alcuni problemi all’interno del tessuto sociale, in particolare fra gli abitanti del quartiere del Macrolotto. Questo evento rappresenta un’occasione per esprimere un parere sulla festa già realizzata, ma soprattutto per condividere nuove idee e buone pratiche per un maggiore coinvolgimento degli abitanti del quartiere”.

All’evento saranno presenti autori, italiani e cinesi, che leggeranno i loro racconti inediti ambientati nella Chinatown pratese. Tra loro Federica Zabini, autrice della raccolta “Cartoline da Chinatown” (Iskretiae Edizioni). Il poeta Roberto Balò e Sara Iacopini lanceranno un concorso letterario aperto a tutti i cittadini e a contributi di vario genere (racconti, poesie, romanzi, diari, fumetti) incentrato sulla Chinatown pratese e delle altre città. Presente anche Marc Lee, cantante sino-italiano, reduce dal talent televisivo “Amici”  e l’antropologo Massimo Bressan, che coordinerà le riflessioni sul futuro della Chinatown.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*