Massimiliano Masi vince il Premio “Estra per lo Sport” FOTO E VIDEO

E’ la storia dei ragazzi della Polisportiva Aurora e dell’incontro con i loro beniamini: i giocatori dell’AC Prato. Una storia sulla magia del calcio che è spettacolo, divertimento ma anche strumento terapeutico. A raccontarla il giornalista di Tv Prato Massimiliano Masi, da anni volto noto della nostra emittente (cura e conduce la trasmissione “Il gioco è fatto”), che si è aggiudicato il Premio giornalistico “Estra per lo sport: raccontare le buone notizie”, nella categoria TV e Radio, promosso dalla multiutility Estra spa in collaborazione con l’Unione Stampa Sportiva Italiana. La cerimonia di premiazione, presentata dal giornalista di Rai Sport Jacopo Volpi, è avvenuta stamani nella esclusiva cornice del circolo Canottieri Aniene di Roma, alla presenza di personaggi illustri del mondo dello sport e del giornalismo tra cui Dino Zoff e Gianni Mura che ha ricevuto un premio speciale alla carriera. A consegnare il premio sono stati il presidente di Estra spa Francesco Macrì e Michele Maffei, presidente dell’Associazione Medaglie d’Oro al valore atletico. Un riconoscimento prestigioso per Massimiliano Masi e tutta la famiglia di Tv Prato (alla cerimonia era presenta anche il direttore Gianni Rossi), che quest’anno festeggia i 40 anni di attività. La giuria ha assegnato in totale undici riconoscimenti tra cui premi speciali e tre menzioni d’onore.

Di seguito il servizio realizzato da Massimiliano Masi premiato dalla giuria

La cerimonia di premiazione

Tra i 140 candidati i giurati hanno selezionato i vincitori per ciascuna categoria “ Televisione e radio ”, “ Carta stampata ”e “ Web e blog ” per i media a valenza nazionale e territoriale delle regioni Toscana e Marche.

– Carta stampata nazionale – Floriana Bulfon, Il Reportage
– Carta stampata locale – Michele Carletti, Il Resto del Carlino Ed. Ancona
– Web e blog nazionale – Alberto Francescut, Gazzetta.it
– Web e blog locale – Roberto Grazzini, Iltirreno.it
– Televisione e radio nazionale – Luigi Carbone, Rai Sport
– Televisione e radio locale – Massimiliano Masi, TV Prato

Tre Menzioni d’Onore invece sono state assegnate al Bologna F.C. 1909 per la realizzazione del reportage sulla storia di Godfred Donsah, ad Antonella Gaetani di “Rainews24” per il servizio sul volontario sportivo internazionale di “CSI per il Mondo” e ad Alessandro Bientinesi de Il Tirreno per l’articolo dedicato all’impresa ciclistica di Francesco Magrini.

Due i premi speciali assegnati dalla Giuria: “Alla Carriera” a Gianni Mura, giornalista di “La Repubblica” e “Una donna di Sport” ad Alessandra De Stefano, giornalista di “Rai Sport”.

La cerimonia di consegna ha visto protagonisti anche gli spadisti Paolo Pizzo, Argento alle Olimpiadi di Rio 2016, e Lorenzo Bruttini, Campione italiano 2016. Al loro fianco erano presenti i plurimedagliati olimpici Michele Maffei e Salvatore Sanzo per un confronto tra 4 generazioni della scherma, uno degli sport più titolati della storia italiana.

La Giuria del Premio “Estra per lo Sport: raccontare le buone notizie” era composta da: Francesco Macrì, Presidente di ESTRA, Luigi Ferrajolo, Presidente dell’Unione Stampa Sportiva italiana, Salvatore Sanzo, Presidente del CONI Toscana, Michele Maffei, Presidente Associazione Medaglie d’Oro al Valore Atletico, Fabio Pagliara, Segretario Generale Federazione Italiana di Atletica Leggera, Alessandro Palazzotti, Presidente Special Olympics Italia e Massimo Fabbricini, Consigliere Circolo Aniene, Daniele Redaelli in rappresentanza della Fondazione Candido Cannavò e Jacopo Volpi di Rai Sport.

Il premio “Estra per lo sport: raccontare le buone notizie” nasce dall’esperienza del progetto Estra Sport Club: un nuovo modello di partnership tra sport ed impresa che coinvolge 40 associazioni sportive e 6000 ragazzi e che alimenta valori che travalicano la mera sponsorizzazione divenendo fonte di condivisione e di reciproco coinvolgimento.

Ad aprire la cerimonia di premiazione, che si è tenuta oggi al Circolo Canottieri Aniene di Roma, è stato Francesco Macrì, Presidente di ESTRA S.p.A: “Un Premio nazionale per esprimere al meglio i valori dello sport: questo l’intento che Estra ha voluto perseguire istituendolo. Ebbene crediamo, senza falsa modestia, di aver centrato l’obiettivo. Ne sono prova i premiati di questa mattina e l’altissimo livello dei contenuti che sono stati capaci di veicolare con i loro articoli e servizi giornalistici: inclusione, integrazione, tenacia, solidarietà sono solo alcuni tra i più emblematici temi trattati. Storie vere, senza fronzoli o infingimenti, storie di persone raccontate con la maestria e il pudore di chi coltiva il rispetto e l’amore per il suo mestiere. Siamo onorati di celebrare oggi lo sport e quelle buone notizie che ce lo rendono così autenticamente vicino”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*