Ciclabile Prato-Vaiano, nuovo ponte a Camino per bypassare la frana FOTO

Notizie positive per il collegamento ciclopedonale Prato-Vaiano. Già nel fine settimana amanti della biciletta e camminatori ne potranno approfittare. Sono stati riaperti proprio in questi giorni i ponti de La Briglia e de La Tignamica dopo un intervento di messa in sicurezza, collegato a una verifica statica che ha visto il restringimento della larghezza delle infrastrutture da 2 metri e mezzo a un metro con la creazione di un corridoio pedonale. “Nei giorni scorsi i tecnici di Publiacqua hanno effettuato le prove statiche ed è stato dato il via libera alla riapertura, in attesa che si dia avvio, nella prossima primavera, al progetto strutturale integrale di recupero dei due ponti”, annuncia il sindaco Primo Bosi. Era stato proprio il sindaco, nel marzo scorso, ad emettere un’ordinanza di chiusura dei due ponti per permettere la verifica statica, un intervento cautelativo reso necessario, dopo diciassette anni di attività, dall’azione dell’umidità sul legno lamellare con cui i ponti sono stati realizzati.
Intanto, grazie alla stretta collaborazione tra il Comune di Prato e quello di Vaiano, si profila una definitiva soluzione, con la realizzazione di un nuovo ponte ciclopedonale a Camino, della frana che ha portato da tempo alla chiusura definitiva della ciclabile all’uscita del tunnel della Madonna della Tosse. “Grazie anche alla disponibilità del comune di Prato e in forza del Piano urbano di mobilità sostenibile – mette in evidenza il sindaco Bosi – abbiamo candidato il progetto per la realizzazione di una passerella in località Camino e l’intero restyling del percorso, con la creazione di un punto sosta all’ex lavatoio de La Briglia, al bando regionale per lo Sviluppo delle infrastrutture a basso impatto e l’incremento della mobilità ciclopedonale”. Un progetto che prevede un investimento complessivo di 1 milione di euro, cofinanziato con 350 mila euro dal Comune di Vaiano. La costruzione della passerella, del resto, è necessaria oltre che per ricostituire il collegamento con Prato per la valorizzazione del circuito provinciale nel progetto, più ampio, dell’autostrada ciclabile Firenze a Verona.
Intanto il Comune di Vaiano è impegnato, con il Comune di Prato e in forza del Piano urbano di mobilità sostenibile, nel progetto di revisione del sistema di mobilità della vallata che riguarda il trasporto pubblico su gomma e su ferro per dare sempre più opportunità a cittadini e turisti di scambio intermodale con bus e treno.
La ciclabile rivista a corretta con il ponte di Camino si sposterà sulla riva destra (venendo da Prato), con un percorso che sarà parallelo alla SR 325. Si immetterà nell’abitato de La Briglia, attraverserà il giardino della Curia a valle di via Steriola, arriverà in piazza della Repubblica, si immetterà in via Ciampi e infine in via Fattori dove si riallaccerà alla ciclabile a nord dell’abitato. Il progetto presentato alla Regione prevede aree di sosta per le biciclette sia alla stazione di porta al Serraglio che a quello di Vaiano.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*