Investe ciclista, scappa e poi si costituisce: quarto caso in due mesi

Prima ha investito un ciclista senza fermarsi a soccorrerlo, poi si è costituito. Ancora un caso di fuga dopo un incidente sulle strade pratesi. L’ultimo episodio risale alla notte tra sabato e domenica. Era da poco passata la mezzanotte quando un ciclista pakistano, che stava transitando in bici in via Roma, è stato travolto da un’auto nel tratto tra Castelnuovo e Poggio a Caiano. Dopo l’incidente l’automobilista, un 38enne residente a Prato, non si è fermato a prestare soccorso. La polizia municipale ha immediatamente iniziato le indagini per individuare il veicolo, utilizzando anche le telecamere presenti nelle zone limitrofe, ma l’uomo si è presentato spontaneamente ieri pomeriggio al comando di piazza Macelli. Sono tutt’ora in corso le indagini per ricostruire la dinamica dell’incidente. A carico dell’automobilista è certamente il reato di lesioni colpose, mentre gli agenti attendono di valutare l’esatta dinamica per l’eventuale reato di omissione di soccorso.
Solo nel mese di maggio ci sono stati due incidenti analoghi con ciclisti investiti da automobilisti che non si sono fermati a prestare soccorso, quattro casi di omissione di soccorso dall’inizio dell’anno. Nei casi precedenti i responsabili però sono stati identificati solo dopo le indagini della Municipale, mentre il 38enne alla guida stanotte si è presentato spontaneamente al comando.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*