Macrolotto Uno, in arrivo sei nuove telecamere contro degrado e criminalità

Nuove telecamere in arrivo al Macrolotto Uno contro criminalità e abbandono di rifiuti. E’ la novità al centro di un accordo sottoscritto tra il Conser, il Consorzio servizi del Macrolotto Uno, e il Comune di Prato, rappresentato dal comandante della Municipale Andrea Pasquinelli: un patto, pubblico-privato, che nell’arco di tre anni prevede l’installazione, da parte del Consorzio, di una serie di dispositivi, in punti già condivisi con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.
Gli occhi elettronici puntati sulle strade – sei in totale – verranno ceduti in comodato al Comune che tra cinque anni ne diventerà l’unico proprietario e andranno a implementare il sistema di videosorveglianza pubblica del territorio. L’investimento totale – a carico del Consorzio – supera i 100mila euro e della parte tecnica si occuperà la società Estracom.
Le prime due telecamere saranno piazzate già a settembre, una in via Toscana, all’incrocio con via Paronese, e l’altra in via Pollative, nei pressi dell’intersezione con il viale XVI Aprile. Il secondo lotto riguarderà invece via Gora del Pero, angolo via Toscana, e il parcheggio di via dei Fossi, mentre le ultime due telecamere saranno attive entro febbraio 2019, sempre in via Toscana e via dei Fossi.
L’impegno del Conser, che rappresenta 220 proprietari di immobili al Macrolotto Uno, prosegue per migliorare la vivibilità dell’intera zona. Dopo l’estate, insieme all’Università fiorentina di Architettura e al Comune, verrà presentato il piano di sviluppo futuro dell’area industriale.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*