Meningite, migliorano le condizioni della diciottenne ricoverata in terapia intensiva al Santo Stefano

Risultano in miglioramento le condizioni cliniche della diciottenne residente a Prato che era stata ricoverata nella giornata di giovedì all’Ospedale Santo Stefano per infezione da meningite B. La ragazza si trova, tuttavia, ancora nel reparto di terapia intensiva. Il Dipartimento di Igiene pubblica dell’Asl ha già avviato le procedure di profilassi per i familiari e i contatti più stretti, essendo il meningococco di tipo B un ceppo contagioso, per il quale la giovane non risultava vaccinata.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*