Si è insediato il consiglio di amministrazione della nuova Banca Alta Toscana FOTO

Si è insediato ieri il consiglio di amministrazione della nuova Banca Alta Toscana credito cooperativo, l’istituto di credito nato dalla fusione tra Bcc Vignole e Montagna Pistoiese e Bcc Masiano, operativo dallo scorso 1 luglio.
Il consiglio di amministrazione di Banca Alta Toscana è composto da Giancarlo Gori, confermato presidente, da Riccardo Andreini, nuovo vicepresidente vicario, da Stefano Brizzi confermato vicepresidente aggiunto e dai consiglieri Alberto Vasco Banci, Franco Benesperi, Sandra Bongi (amministratore indipendente), Stefano Gaggini, Silvia Nesti, Alessandro Pratesi, Francesco Leporatti (amministratore indipendente) e Massimo Meoni.

Il Comitato esecutivo è composto dal presidente Alessandro Pratesi (confermato), dal nuovo vicepresidente Massimo Meoni e dagli amministratori Silvia Nesti, Vasco Alberto Banci e Stefano Gaggini. Confermato inoltre il collegio sindacale composto da Paolo Biancalani (presidente), Paolo Sala e Paolo Cerboni (sindaci effettivi). Nominato infine il nuovo sindaco supplente Gino Spagnesi.

Banca Alta Toscana è uno dei principali soggetti del credito cooperativo a livello regionale, che può contare su quasi 9000 soci e 39 mila clienti, 930 milioni di raccolta diretta, una raccolta indiretta per oltre 300 milioni, impieghi che superano i 900 milioni e un patrimonio di circa 100 milioni di euro.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*