Stadio Lungobisenzio, disposto il dissequestro del cantiere

La Procura ha disposto il dissequestro e la restituzione del cantiere dello stadio comunale Lungobisenzio a cui lo scorso 6 luglio erano stati messi i sigilli, in seguito al sopralluogo effettuato dai tecnici del Dipartimento di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro dell’Ausl Toscana centro. Il Comune ha rispettato tutte le prescrizioni che erano state imposte, pertanto – dopo un’interruzione di oltre venti giorni – il cantiere al Lungobisenzio potrà riaprire. Resta però da capire se i lavori verranno ultimati in tempo per la ripresa del campionato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*