265 domande da tutta Italia per costruire medialibrary e mercato coperto al Macrolotto Zero

39 domande per realizzare medialibrary e coworking alla ex fabbrica Pieri. Ben 226 domande per aggiudicarsi i lavori di costruzione del mercato metropolitano coperto nell’ex fabbrica Forti e di un’area a verde tra via Bonicoli e via Umberto Giordano. Hanno riscosso un’ampia partecipazione, con offerte provenienti da tutta Italia, i due bandi del Comune di Prato legati al Progetto PIU, con cui l’amministrazione comunale intende contribuire alla riqualificazione del Macrolotto Zero. I termini per presentare le offerte sono scaduti il 16 marzo; nei giorni scorsi sono state aperte le buste ed è iniziata la valutazione da parte della commissione di gara.
Tre milioni e 250 mila euro era l’importo a base di gara per il recupero del complesso industriale dismesso dell’ex Pieri: al suo posto nasceranno una medialibrary, uno spazio di coworking, un bar e una piazza che metterà in comunicazione via Filzi con via Pistoiese. Le 39 domande pervenute dovranno essere vagliate secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa: il punteggio prevede 20 punti su 100 assegnati in base all’entità del ribasso prospettato dalle ditte, e 80 punti sulla base di requisiti tecnici e precise forniture inserite nel capitolato di appalto. La durata prevista dei lavori è di un anno, 2 mesi e 20 giorni.
Sarà invece il criterio economico l’aspetto decisivo per l’affidamento dei lavori per il recupero e consolidamento strutturale dell’ex fabbrica Forti, che sarà adibita mercato coperto. La base d’asta è fissata in questo caso a 1,3 milioni di euro e il criterio di aggiudicazione è quello del minor prezzo. La commissione dovrà ora verificare il rispetto dei requisiti di legge dei 226 offerenti. In molti casi si tratta di raggruppamenti di imprese e dunque la verifica dei requisiti è ancora più complessa.
Una volta aggiudicati, i lavori dovranno essere consegnati entro 287 giorni.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*