Fine anno amaro per 34 lavoratori di Pam Panorama che rischiano il licenziamento

Nuova mobilitazione sindacale dei lavoratori del punto vendita Pam Panorama ai Gigli. Dopo lo sciopero del 24 dicembre una cinquantina di dipendenti si sono radunati all’ingresso del centro commerciale per dire no al licenziamento di 34 lavoratori in esubero. L’azienda ha annunciato ai sindacati che – avendo finito gli ammortizzatori sociali – l’unica altrernativa sarebbe la ricollocazione in punti vendita molto distanti oppure il licenziamento.
“Vogliamo l’eliminazione di tutti gli esuberi, perché è possibile – ha detto Giovanni Vangi della Filcam Cgil Firenze – vogliamo politiche industriali vere, non solo sul costo dei lavoratori. L’azienda ci ha comunicato che è disponibile ad un incontro nei prossimi giorni, da parte nostra non ci fermeremo fino a quando non sarà risolta questa situazione che lascia a casa 34 persone”.
I lavoratori lamentano il silenzio dell’azienda e si dicono disposti a trovare forme alternative per conservare il posto di lavoro dei colleghi in esubero. Alla base della decisione dell’azienda ci sarebbe il drastico calo delle entrate riscontrato negli ultimi 4 anni, che ha portato alla cassa integrazione e a contratti di solidarietà.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*