Inaugurati due “Atelier Digitali” alla primaria Filzi e alla scuola media Ser Lapo Mazzei FOTO

Sono stati inaugurati questa mattina, nel plesso di via del Seminario, alla scuola secondaria di primo grado Ser Lapo Mazzei dell’Istituto Comprensivo Marco Polo, due Atelier Digitali: il “Laboratorio Multimediale Polifunzionale” realizzato con i fondi del PON FESR nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale e l’”Atelier delle Possibilità” realizzato nell’ambito del progetto Fare scuola nato dalla collaborazione tra la Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi e Enel Cuore Onlus.
All’inaugurazione dei nuovi ambienti erano presenti il sindaco Matteo Biffoni, l’assessore alla Pubblica Istruzione Mariagrazia Ciambellotti, l’assessore all’innovazione tecnologica e agenda digitale Benedetta Squittieri, la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Marco Polo Angelina Dibuono.
“La competenza in materia tecnologica che i nostri ragazzi fin da piccoli potranno apprendere direttamente a scuola è una ricchezza per loro e per tutta la nostra società – ha affermato il sindaco Matteo Biffoni-. Come amministrazione abbiamo investito molto fin da subito per poter dare a tutti la possibilità di utilizzare gli strumenti digitali e di farlo in luoghi predisposti”.
“Fare Scuola” è un progetto che ha l’obiettivo di migliorare la qualità degli ambienti di apprendimento e di creare contesti innovativi ed esteticamente accoglienti in cui gli alunni possono esplorare le diverse discipline e fare diretta esperienza degli strumenti di conoscenza per accrescere i processi di creatività, socializzazione, elaborazione e ricerca. Quello effettuato presso la scuola è uno dei sessanta interventi realizzati in altrettante scuole italiane.
“La capacità di unire più competenze e di mettere a servizio dei ragazzi strumenti e luoghi per poter apprendere è certamente un valore aggiunto per il nostro territorio e per i ragazzi – ha affermato l’assessore all’Agenda digitale Benedetta Squittieri -. Mettendo a loro disposizione gli strumenti digitali diamo ai più piccoli l’occasione di essere utenti attivi della tecnologia”.


I nuovi locali
L’obiettivo di migliorare la qualità degli ambienti scolastici, intesi come contesti di apprendimento e luoghi di relazione, prende forma nel plesso Filzi – Mazzei attraverso il progetto “Atelier delle Possibilità” dell’architetto Riccardo Zuliani che ha ridefinito due ambienti al primo piano, con l’ideazione di uno spazio strutturato ed esteticamente gradevole, caratterizzato da soluzioni e strumentazioni tecnologiche innovative.
Il risultato è un ambiente accogliente e coinvolgente, in relazione dinamica con il resto della struttura scolastica. Per la realizzazione di questo progetto è stata fondamentale l’attività di un apposito gruppo di lavoro, composto da rappresentanti di Fondazione Reggio Children e di Enel Cuore Onlus, che si è avvalso della collaborazione degli insegnanti della scuola che si sono formati presso la Fondazione Reggio Children, della dirigenza scolastica, dell’amministrazione comunale e di tutte le risorse, amministrative e operative, dell’istituto.
“Un ringraziamento importante e sentito va certamente al lavoro di gruppo di tutti, è sempre fondamentale la capacità di fare rete per ottenete dei risultati, e in particolar modo a quello degli insegnanti e dei dirigenti per la loro passione e competenza”. Queste le parole dell’assessore alla Pubblica istruzione Mariagrazia Ciambellotti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*