Lo storico medico biancazzurro Roberto Baldi lascia l’Ac Prato

Roberto Baldi lascia l’Ac Prato. Lo storico medico biancazzurro ha annunciato le proprie dimissioni dalla società tramite una nota:
“Lascio dopo una vita nel Prato Calcio come tifoso, come cronista e come responsabile sanitario, incarico quest’ultimo svolto a titolo puramente gratuito, in mezzo ad occupazioni sanitarie che mi inducevano alla direzione di ben tre primariati in ambito ASL.
Lascio in un momento difficile per il Prato. Tralascio, per evitare strumentalizzazioni politiche, ogni giudizio verso la vicenda che ha portato l’A.C. Prato al contenzioso con l’Amministrazione comunale, di cui si stanno occupando le sedi giudiziarie e in cui perdente è soprattutto la città. Auguro tutto il bene possibile ai collaboratori della fisioterapia che mi sono stati di aiuto prezioso, ai medici che mi hanno supportato nel compito di responsabile sanitario, ai giocatori, all’apparato tecnico ai tifosi superstiti con un commosso forza Prato”.

1 Commento

  1. Caro Baldi, non vuoi entrare nella polemica tra A.C Prato ed amministrazione comunale circa la concessione del Lungobisenzio? Potevi alora fare a meno di citare la questone. Comunque la faccenda è molto semplice : abbiamo un presidente dell’A.C. Prato che ne ha combinate di tutti i colori dalla tratta di clandestini da lanciare sul mercato calcistico, alla messa in fuga di tutti coloro che avevano a cuore questa squadra, dal tentativo di coinvolgimento delle istituzioni per fare i suoi interessi personali fino all’epilogo di quest’anno culminato in un campionato nei dilettanti dall’esito vergognoso. Per fortuna abbiamo un sindaco che si è reso protagonista di un atto coraggiso quando si è reso conto che questo individuo voleva coinvolgere le istituzione per gestire a proprio piacimento i suoi deliri mentali.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*