Botte e minacce alla moglie e all’ex coniuge: due mariti violenti finiscono in carcere

Due mariti violenti sono finiti in carcere negli ultimi due giorni. Entrambi gli arresti sono stati effettuati dai carabinieri: un’ordinanza di custodia cautelare ha colpito un 48enne albanese responsabile di maltrattamenti nei confronti della moglie. Dopo numerose aggressioni verbali e fisiche, nell’ultima delle quali il coniuge ha tentato di strangolarla, la donna ha trovato il coraggio di denunciare gli episodi ai carabinieri della stazione di Vaiano. Gli elementi raccolti nel corso delle indagini hanno spinto il giudice per le indagini preliminari ad emettere in tempi rapidi il provvedimento cautelare che era stato chiesto dalla Procura. Il 46enne è dunque ora recluso nel carcere della Dogaia, dove si trova un altro marito violento: un 37enne tunisino, senza fissa dimora, arrestato in flagranza del reato di stalking e sottoposto anch’egli a misura cautelare. I militari sono intervenuti nella serata di ieri presso l’abitazione della vittima, l’ex moglie dell’uomo, con la quale già nei giorni precedenti aveva avuto dei litigi. Il 37enne è andato su tutte le furie minacciandola di morte e danneggiando la porta di casa.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*