Primo confronto pubblico dei candidati a sindaco sul palco del Borsi: il 2 maggio il dibattito a “Parliamoci Chiaro – Speciale elezioni amministrative”

Primo confronto pubblico dei candidati a sindaco di Prato con la città, per discutere dei temi che incideranno sul futuro del distretto. L’appuntamento è per giovedì 2 maggio, alle 21.20, con “Parliamoci Chiaro – Speciale elezioni amministrative”. Il format di Tv Prato sarà trasmesso in diretta, straordinariamente, dal cinema Teatro Borsi, per una serata all’insegna del puro dibattito elettorale che vedrà sul palco gli 8 candidati a sindaco.

Si entra quindi nel vivo della campagna elettorale che porterà al voto del 26 maggio prossimo. Coordinati dal giornalista Giancarlo Gisonni, gli aspiranti 8 primi cittadini si sfideranno durante il talk secondo la tipica formula della tribuna elettorale: avranno dunque a disposizione tempi stabiliti e verificati per rispondere alle domande che saranno rivolte da categorie economiche, rappresentanti del mondo del lavoro e referenti dell’associazionismo pratese, presenti per l’occasione.

Dalla sicurezza al commercio, dal sociale all’occupazione: tanti i temi che verranno toccati nel corso del confronto. A dire la loro saranno il sindaco uscente, candidato del centrosinistra, Matteo Biffoni; il candidato del centrodestra Daniele Spada; Aldo Milone per la lista “Prato Libera e Sicura”; Carmine Maioriello per il Movimento Cinque Stelle; Marilena Garnier dell’omonima lista civica. E poi ancora, Mirco Rocchi con la lista civica “Prato in Comune”, Roberto Daghini dei Comunisti pratesi ed Emilio Paradiso della Lega Toscana.

I cittadini potranno assistere al confronto: l’incontro è aperto al pubblico fino ad esaurimento posti. L’intera serata sarà trasmessa in diretta su Tv Prato, canale 74 del digitale o in streaming sul sito tvprato.it. Per i social: #parliamocichiaro.

3 Commenti

  1. Sono molto interessato a verificare chi sostiene lo spostamento dell inceneritore di baciacavallo in zona non urbanizzata .
    Sono 40 anni che subiamo la scelta sbagliata di mette averlo messo accanto ad una scuola e nel nella zona urbana di fontanelle. Ora va dato il segnale giusto di spostarlo clinica altra zona.

  2. questi pensano solo alla poltrona….basta vedere come hanno inziato a lavorare negli ultimi 5 mesi,dico 5 mesi …e in 5 anni vagabondaggio cronico…..vogliamo parlare dei 90000 euro per due giocattoli sulle ciclabili? tanto sono soldi di voi che li rivotate dalla nascita

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*