Spaccata all’Ottica Mannucci, Confcommercio chiede più controlli: “Costruire un clima sereno per gli imprenditori”

È passato meno di un anno dal maxifurto ai danni dell’attività pratese, a seguito del quale il titolare ha installato un sistema di allarme fumogeno che stanotte ha costretto i ladri a fuggire con sole poche paia di occhiali. I danni però, restano ingenti e ancor più grave è il senso di insicurezza per il contesto nel quale le aziende si trovano ad operare.

“Non si tratta più, purtroppo, di episodi sporadici ma di eventi che presentano una ‘serialità’ che necessita di essere affrontata con urgenza – afferma Tommaso Gei, presidente della Consulta di Confcommercio Pistoia e Prato. È indispensabile che gli imprenditori possano svolgere il proprio lavoro in sicurezza e senza una costante sensazione di timore che mette in seria difficoltà la vita imprenditoriale e personale delle persone coinvolte. Poter contare su un contesto sicuro è uno degli elementi fondamentali per il buon andamento di un’attività e, in generale, dell’economia cittadina. Per questo servono maggior attenzione e prevenzione contro il verificarsi di nuovi episodi, con crescenti controlli in orario notturno anche nelle zone periferiche”.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*