Biffoni, candidato sindaco per il centrosinistra: “Investiamo sul futuro. I nostri 48 milioni per nidi e scuola”

Tre nuove scuole, cinque ampliamenti, due nuove palestre, efficientamenti energetici, cablaggio in fibra ottica di tutte le aule, miglioramenti sismici e adeguamenti alla normativa antincendio, costante manutenzione ordinaria e straordinaria. È stato davvero ingente l’impegno portato avanti in questi cinque anni dalla Giunta Biffoni sul fronte dell’edilizia scolastica. Tra opere completate, in fase di realizzazione o di gara d’appalto, sono stati investiti oltre 48milioni per rendere i plessi scolastici del territorio all’altezza del servizio istruzione di Prato, da sempre uno dei migliori e più innovativi a livello nazionale. E per i prossimi cinque anni sono in programma investimenti di decine di milioni di euro per realizzare nuove scuole e nuovi spazi, e ampliare alcuni plessi. Grandi interventi dunque per il presente e il futuro, nell’ottica di concepire le scuole non solo come luoghi dove si formano i cittadini del domani, ma anche come spazi di inclusione sociale.

“Investire sulla scuola vuol dire investire sul futuro – ha detto il candidato sindaco Matteo Biffoni -. La scuola è lo strumento più importante per costruire il Paese di domani. E così in questi cinque anni abbiamo lavorato per rendere i nostri plessi scolastici più belli, sicuri, attrezzati, in grado di creare le migliori condizioni possibili per lo sviluppo delle capacità dei nostri alunni. Ma non finisce qui, l’idea è quella di continuare a investire nel settore sul quale abbiamo scommesso più di tutti. Vogliamo dare ai nostri ragazzi spazi adeguati, capaci di accogliere le lezioni e tante attività parallele”.

Per quanto riguarda le nuove scuole, da segnalare il completamento della scuola secondaria di primo grado Don Bosco di via Isola di Lero a Maliseti. Un sogno che, dopo trent’anni di attesa e ostacoli vari, finalmente si è avverato per i ragazzi e le famiglie della zona. Il costo complessivo dei lavori ammonta a 3milioni e 146mila euro. Sono poi in corso gli interventi per la realizzazione della nuovascuola materna di Ponzano in viale Montegrappa, che andrà a sostituire la scuola Tradii di via Borgovalsugana: si tratta del primo edificio pubblico pratese completamente in legno, costruito secondo i principi della bioedilizia, capace di dare una risposta a una zona che aveva veramente necessità. Il valore complessivo dell’investimento è 2.704.231 euro, la scuola sarà fruibile dal prossimo anno scolastico (settembre 2019). Oltre all’edificio scolastico sarà realizzato anche uno spazio gioco educativo adibito ad attività extra scolastiche e rivolto quindi a un’utenza di quartiere. A settembre verrà aperta anche lanuova scuola materna di Pacciana (via di Cantagallo), sulla quale sono stati investiti 3.180.085 euro.

Sul fronte degli ampliamenti, 1milione e 900mila euro saranno investiti sulla scuola primaria Laura Poli di via Miliotti a Cafaggio. Gli interventi saranno suddivisi in due lotti funzionali: per quanto riguarda il primo, dal valore di 1milione e 550mila euro, la gara è stata espletata e già aggiudicata; per il secondo, per 350mila euro, è stato approvato il progetto definitivo e esecutivo ed è in fase di redazione la gara di appalto. Altro intervento consistente e tanto atteso verrà fatto a Casale, con l’ampliamento della scuola primaria Antonio Bruni, che prevede cinque nuove classi con relativi servizi, laboratori e una mensa. In programma anche la realizzazione della nuova Biblioteca decentrata in via di Brugnano, a servizio della scuola e di tutta la frazione. L’importo complessivo dell’investimento è di 800mila euro, è incorso la gara di appalto. Il progetto prevede anche la realizzazione di un parcheggio e di opere di sistemazione esterne della scuola Bruni (costo complessivo 300mila euro, progetto esecutivo in fase di approvazione). 700mila euro saranno investiti anche per l’ampliamento della scuola primaria Santa Gonda (la gara di appalto è in fase di redazione), con la realizzazione di un nuovo spazio per la mensa e per le attività motorie, a servizio anche delle associazioni del quartiere. Altri 300mila euro per creare tre nuove aule a servizio del plesso Dalla Chiesa (gara di appalto in redazione); da segnalare infine un investimento da 250mila euro per la realizzazione della nuova mensa della scuola secondaria Ivana Marcocci di via Soffici alle Fontanelle (progetto definitivo in fase di redazione).

Capitolo a parte per le palestre: è stata inaugurata poco più di un mese fa la nuova palestra Don Bosco di via Kuliscioff a Maliseti: una palestra omologata Coni a disposizione per le attività scolastiche e per quelle promosse dalle varie associazioni anche in orario extra scolastico. L’importo complessivo dell’investimento è stato pari a 1milione e 200mila euro. Entro ottobre 2019 saranno invece appaltati i lavori per la realizzazione di una nuova palestra nel polo scolastico San Paolo di via Galcianese. Un intervento consistente dal valore di 4milioni e 800mila euro.

Ingente il lavoro effettuato sul fronte del cablaggio: sono terminate le opere di infrastrutturazione di tutte le aule di ogni scuola del territorio con fibra ottica, per un investimento pari a 1milione e 400mila euro.

Numerosi sono stati anche gli interventi di riqualificazione energetica: sono stati ultimati quelli ai nidi Arcobaleno e Fiore e alle scuole Lippi, Marcocci e Puccini (investimento 2milioni 580mila euro). Sono in fase di gara i lavori sui nidi Astrolabio, Il Borgo e la scuola Manzi. Queste ultime opere, dal valore di 1milione e 167mila euro, saranno eseguite nel corso dell’estate 2019. Sono invece in fase di finanziamento regionale gli interventi da compiere sulle scuole Rodari, Borgonuovo e Fermi in via Corsani. L’importo complessivo di questi ultimi lavori, che verranno appaltati entro l’estate del 2020, ammonta a 2milioni e 175mila euro.

Sono terminate le opere di miglioramento sismico alle scuole Meucci e Dalla Chiesa, mentre sono in fase di realizzazione quelli alla scuola Santa Gonda (importo complessivo lavori nei tre plessi: 601mila 330euro). Verranno realizzati entro l’estate i lavori di miglioramento sismico e adeguamento delle scuole Bruni a Casale, Iqbal, San Paolo, Sant’Ippolito e all’asilo Fiore (investimento 802mila 760 euro). Sono infine stati realizzati una serie di lavori di adeguamento alla normativa antincendio, per un importo di 1milione e 300mila euro.

Ma gli interventi non finiscono qui: sono numerose le opere in programmazione per il prossimo mandato, tra nuove scuole e ampliamenti. Da segnalare in particolare la realizzazione di un nuovo Polo scolastico che includerà una nuova primaria Nelson Mandela, la secondaria di primo grado Pier Cironi e una nuova palestra. Il tutto per un investimento di 10milioni e 600mila euro (in graduatoria mutui BEI 2018 – 2020). In programma anche l’ampliamento della Scuola Dalla Chiesa, per un investimento da 4milioni e 500mila euro. Altri 55mila euro saranno investiti perl’ampliamento della scuola dell’infanzia Maliseti in via Cefalonia; 600mila euro per la realizzazione di un nuovo spazio polivalente alla scuola primaria Pizzidimonte e, infine, 1milione e 500mila euro per realizzare un Auditorium della Musica alla scuola Lippi. Un’attenzione particolare sarà poi rivolta ad alcuni grandi plessi scolastici dove si fa grande innovazione, come la scuola Don Milani, dove è in programma un ammodernamento complessivo dell’immobile. 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*