Accordo tra il Comune di Poggio e Consiag servizi per interventi rapide sulle piccole manutenzioni

Una maniglia che salta, un rubinetto che si guasta, un vetro rotto, buche da coprire, attrezzature nei giardini da riparare, cartelli stradali da sistemare: ecco il Global service, “l’arma” la definisce il sindaco Francesco Puggelli per rispondere «alle piccole ma grandi cose di una città curata, che funziona proprio a partire dalle più elementari esigenze quotidiane dei cittadini».
Novantamila euro di spesa, per azioni di pronto intervento di manutenzione ordinaria, «da non confondere – spiega nella conferenza stampa di presentazione l’assessore al Decoro urbano e patrimonio comunale Tommaso Bertini – con le ristrutturazioni più complessive di strade o edifici comunali», affidate “in house” a Consiag Servizi Comuni, «società che vanta una forte esperienza in questo tipo di attività», dice l’amministratore unico Antonio Ossi, presente insieme al responsabile del Global service Corrado Paratta.
La convenzione con Consiag Servizi Comuni, in essere dal 1° giugno, durerà fino al 31 dicembre, «un periodo sperimentale – ancora Bertini – per valutare anche eventuali accorgimenti da apportare al servizio, i cui tempi d’intervento sono già ridotti».
«Consiag Servizi Comuni – chiosa Nicola Perini amministratore unico di Consiag –, è uno strumento delle amministrazioni locali, Se Consiag crea ricchezza che distribuisce alle collettività, la mission di Consiag Servizi Comuni è la cura degli spazi collettivi».
Tre i campi d’azione: strade e marciapiedi, immobili comunali, comprese le scuole, giardini. Un servizio, prosegue l’assessore Bertini, «con una reperibilità degli operatori anche nell’arco della giornata per le situazioni di maggiori urgenza».
Global service che naturalmente ha una mail e un numero di telefono dedicati per richieste che fin qui viaggiavano attraverso stampa o social: segnalazioni@comune.poggio-a-caiano.po.it, 055 87011.
Chiude il sindaco: «Naturalmente il servizio funziona per gli interventi di piccola manutenzione di competenza comunale».

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*