Bilancio della Guardia di Finanza: scoperti 109 evasori totali

109 evasori totali, completamente sconosciuti al fisco, 386 milioni di base imponibile sottratta a tassazione e flussi di denaro movimentati illecitamente per un importo di circa 7,5 milioni di euro. Sono i principali numeri dell’attività condotta dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Prato nel corso del 2018. Il report dell’attività svolta dalle Fiamme gialle è stato reso noto in occasione del 245esimo anniversario della fondazione.

In primo piano la lotta all’evasione e alle frodi fiscali: 541 gli interventi eseguiti per un’evasione complessiva di 386 milioni di euro. 61 le persone denunciate per reati fiscali e 109 – come ricordavamo – gli evasori totali scoperti. Individuati anche 28 datori di lavoro che impiegavano 141 lavoratori in nero ed irregolari.

Per quanto riguarda il contrasto alla criminalità organizzata, sono stati eseguiti 8 accertamenti patrimoniali ai sensi del Codice delle leggi antimafia che hanno portato a misure ablative per 11 milioni di euro, fino a giungere alla confisca di 2,5 milioni di euro.

La Finanza ha condotto inoltre 84 interventi per accertare l’utilizzo illecito di prestazioni sociali agevolate ed esenzioni dal pagamento di ticket sanitari ottenute attraverso false attestazioni del reddito.

C’è poi la lotta al mercato del falso. 50 le persone denunciate, 500 mila i prodotti sequestrati, oltre a 2.500 metri di tessuto e minuteria e bigiotteria per un valore complessivo di quasi 1 milione e 900 mila euro.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*