Corteggio storico di Montemurlo, tutto pronto per la 28esima edizione FOTO

Per tre giorni Montemurlo tornerà nel Rinascimento. Tutto pronto per la rievocazione storica che da 28 anni viene organizzata grazie alla collaborazione tra il comune di Montemurlo e il locale Gruppo storico per far conoscere un episodio fondamentale della storia della Toscana: la definitiva affermazione dei Medici sulle famiglie fiorentine ribelli con la battaglia combattuta nel 1537 proprio nella piana sotto la Rocca. Si comincia domenica 23 giugno con la Giornata Rinascimentale nel giardino di Villa Giamari. Dalle ore 10 alle 22 il giardino si riempirà dei banchi degli antichi mestieri e delle vecchie botteghe rinascimentali costruite ad hoc. Inoltre ci saranno i mercatini artigianali, dati in gestione alla Pro loco, e punti ristoro a tema. Alle ore 12 e alle ore 16.30 l’associazione Historiaedita proporrà seminari di didattica alimentare per capire cosa c’era sulle tavole di nobili e contadini nel Cinquecento. Ale ore 17 gli sbandieratori e i musici del Gruppo storico proporranno un’esibizione, che sarà seguita alle 18 dai “giochi d’altri tempi”, dalle danze rinascimentali delle dame dello stesso Gruppo storico e alle 21 dalla 21esima edizione del Palio della Ruzzola e dei cerchi, antico gioco nato dia garzoni dei mastri bottai.

 

 

Gli eventi proseguono giovedì 27 giugno alle ore 20 con “A cena con Cosimo I” nella suggestiva cornice di piazza Castello alla Rocca: in occasione del quinto centenario dalla sua nascita, il Gruppo storico ha voluto dedicare al primo Granduca di Toscana la tradizionale cena rinascimentale. Ogni portata sarà intervallata da un’introduzione storica sul menu proposto, da un sottofondo di musica rinascimentale a cura del “Duo per caso”, da danze rinascimentali e dalle esibizioni dei musici e degli sbandieratori (la prenotazione alla cena è obbligatoria al numero telefonico 328 9857707 oppure 0574 798109). La serata clou che chiuderà il programma è domenica 30 giugno a Oste con la sfilata storica che quest’anno coinvolgerà circa 250 figuranti. La partenza è fissata alle ore 20.30 da via Toti per il Gruppo storico di Montemurlo e da via Maroncelli per i gruppi ospiti; entrambi si riuniranno in via Scarpettini. Presente in questa edizione anche il cavallo frisone del Primo Cavaliere dell’Ordine di Valleverde di Bovino, che dalle 18 alle 20 darà prova della sua maestria ai giardini di via Venezia. “Un’altra novità di quest’anno è costituita dal concorso fotografico Scatta la foto più bella, al quale tutti possono partecipare inviandoci il loro scatto più bello del Corteggio storico. Il vincitore potrà allestire le proprie foto in uno spazio messo a disposizione dal Comune”, spiega Tiziana Giagnoni, presidente del Gruppo storico di Montemurlo. “Il corteggio è un momento molto importante per il nostro comune perché dà la possibilità di farci conoscere, di far conoscere il nostro associazionismo e di affermare le nostre peculiarità”, ha dichiarato il sindaco di Montemurlo Simone Calamai.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*