La Misericordia di Prato dona una ambulanza al Comune di Suletea, in Romania

Una ambulanza della Misericordia di Prato sarà a servizio di una comunità in Romania. Il mezzo dell’Arciconfraternita è partito alla volta della regione Moldavia, nel distretto di Vasli, dove c’è il piccolo comune di Suletea, il cui sindaco è Ciprian Tamas, nipote di don Petre Tamas, sacerdote di origine rumena parroco di San Pio X nella diocesi di Prato. Suletea si trova in una zona rurale, lontana dai grandi centri abitati ed è tra le più bisognose del Paese. «Mio nipote mi aveva chiesto una mano per aiutare la popolazione e così mi sono rivolto alla Misericordia che immediatamente si è mostrata generosa e disponibile a dare una mano», dice don Petre.
Già nel 2010 la Misericordia di Prato donò un suo mezzo alla città di Sarajevo e anche questa volta ha risposto positivamente a questa nuova richiesta di aiuto. Quella donata e inviata al comune di Suletea è una ambulanza che è stata in uso alla sezione di Mezzana fino a un mese fa. Prima di raggiungere la Romania è stata completamente risistemata e adesso verrà utilizzata dal presidio sanitario del distretto di Vaslui per le emergenze di primo soccorso e per il trasporto dei malati.
Come detto il mezzo è già arrivato a destinazione. Sabato 22 giugno ci sarà una cerimonia pubblica con la consegna ufficiale al sindaco Ciprian Tamas da parte di una delegazione della Misericordia di Prato composta dal governatore Laila Minelli, dal vice provveditore e presidente della sezione di Mezzana Giuliano Manzione, dalla presidente della sezione femminile Maria Petrà e dal responsabile dei servizi dell’Arciconfraternita Cristian Gori. Sarà presente anche don Petre Tamas.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*