Norme che ostacolano il recupero delle fibre tessili, le imprese pratesi scrivono al Ministro Costa

Una richiesta di incontro, con un invito a Prato per rendersi conto di persona delle difficoltà imposte dalle normative per il riutilizzo delle fibre tessili: è questo lo scopo della lettera che Confindustria Toscana Nord, Confartigianato Imprese Prato, CNA Toscana Centro e l’associazione Astri hanno inviato al Ministro dell’ambiente Sergio Costa.
Nella lettera viene ricordata la rilevanza del distretto pratese che, si evidenzia, se fosse una nazione sarebbe la settima in Europa per peso nel settore tessile. Ma soprattutto si sottolinea come la tradizionale propensione del distretto al riutilizzo delle fibre sia ostacolata da normative troppo vincolanti e restrittive sia per il pre-consumo sia per il post-consumo. Si tratta di provvedimenti che nascono da indirizzi europei ma che hanno nelle legislazioni nazionali i loro principali riferimenti. Così, mentre i tavoli aperti con la Regione Toscana seguono il loro corso per le materie di pertinenza regionale, le associazioni che raggruppano le imprese pratesi del settore hanno deciso di appellarsi direttamente al Ministro Costa.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*