Energivori, il Governo sosterrà le ragioni del distretto tessile pratese in Europa VIDEO

Il Governo sosterrà a Bruxelles le ragioni del distretto tessile: questo il senso della risposta del ministro di Maio, letta in aula alla Camera dal sottosegretario Dell’Orco, all’interpellanza urgente con cui l’onorevole del Pd Antonello Giacomelli chiedeva all’Esecutivo uno sforzo per garantire l’inserimento di tutte le lavorazioni tessili, a partire dalla nobilitazione, tra quelle ammesse al beneficio degli sconti in bolletta come energivori.
La consultazione, che si sta svolgendo a Bruxelles, è finalizzata a prorogare con le eventuali variazioni il sistema di aiuti per i prossimi due anni. Prato, riferisce l’onorevole Giacomelli, “deve tentare di inserire nelle tabelle in particolare la nobilitazione, circa 500 aziende del distretto, rimaste escluse nel 2017 dagli accordi fra le associazioni industriali e manifatturiere”.
Dal Governo è arrivata la conferma: supporterà l’azione di Comune, Regione e Confindustria per far valere le ragioni di Prato. Il parlamentare pratese ha apprezzato la risposta ma rivolgendosi al sottosegretario ha precisato “le parole sono ottime, ora misureremo sul campo il vostro impegno concreto”. Poi Giacomelli ha chiesto un coordinamento immediato tra Governo Comune e Confindustria, ricordando che la consultazione aperta dalla Commissione termina il prossimo 19 Luglio.

 

Ascolta l’intervento in aula di Antonello Giacomelli, in risposta al sottosegretario Dell’Orco

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*