La prima messa di monsignor Nerbini a Fiesole: “Il dono più grande, ieri come oggi, è quello del Vangelo” VIDEO

“Il dono più grande, importante, che è possibile fare all’uomo, ieri come oggi, è quello del Vangelo”: queste alcune delle parole pronunciate da monsignor Giovanni Nerbini, durante la prima messa solenne che il nuovo vescovo di Prato ha celebrato dopo l’ordinazione episcopale. La cerimonia si è tenuta stamani, nella cattedrale a Fiesole, in occasione della festa di San Romolo, patrono della diocesi e della città. Numerose le persone presenti, i sacerdoti e le istituzioni locali. Hanno concelebrato monsignor Gastone Simoni, fiesolano di origine; monsignor Mario Meini, vescovo di Fiesole, e il vescovo emerito monsignor Luciano Giovannetti. Visibilmente emozionato monsignor Nerbini, che ha fatto riferimento a San Romolo e all’opera dei grandi evangelizzatori missionari. L’ingresso a Prato per la «presa in possesso» della diocesi è in programma nel pomeriggio di sabato 7 settembre, vigilia della Natività di Maria.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*