Venerdì cena di beneficenza per l’associazione La Pira: il dormitorio a breve cambierà sede

Presentata stamani la cena di beneficenza a favore della mensa dell’associazione Giorgio La Pira Onlus “La Passerella per La Pira”, che si terrà venerdì 19 luglio ai giardini della Passerella alle 20:30.
La cena costerà 15 euro a persona ed è obbligatoria la prenotazione. Inoltre ad allietare la serata ci sarà il gruppo musicale “Fun Cool”. L’evento è organizzato dalle associazioni Quelli di Piazza Ciardi, Giorgio La Pira, Consorzio via del Serraglio, Gispi Rugby Prato, Progetto Noi, Unicef, Auser, Pubblica Assistenza “L’Avvenire”, Associazione Nazionale Autieri d’Italia (Anai) e Condominio Lippi, con il patrocinio del Comune di Prato.
“L’idea è nata così in cinque minuti – ha dichiarato Gianluca Mantovani di Quelli di Piazza Ciardi – con i ragazzi del Progetto Noi. La cena di beneficenza del giardino della Passerella è per i “fragili”; fragilità che purtroppo coinvolgono vari tipi di persone e per questo sarebbe bello vedere una partecipazione ampia”.
Grazie alle iniziative completamente gratuite di Quelli di Piazza Ciardi, che gestiscono il giardino della Passerella nell’ambito del Patto di condivisione dei beni comuni, la città si è riappropriata di questo bellissimo spazio verde nel centro storico, che ha ricominciato a vivere ed ha un volto completamente diverso grazie alla fruizione da parte di bambini e famiglie.
“Grande soddisfazione – ha dichiarato l’assessore alla Città Curata Cristina Sanzò -, perché grazie al lavoro di queste organizzazioni e del Comune lo spazio dei giardini della Passerella è tornato a vivere. L’Amministrazione ha creduto insieme alle associazioni nell’uso di questi spazi e nella possibilità di fornirli gratuitamente, cercando di risolvere tutte le problematiche legate alla gestione, con uno scambio quotidiano con gli attuali gestori. Siamo veramente contenti di questa collaborazione nata con l’associazione”.
Quotidianamente la mensa “La Pira” accoglie dalle 150 alle 190 persone, mentre il dormitorio ospita dalle 15 alle 30 persone ogni notte. A breve il dormitorio dovrà lasciare gli spazi di via del Carmine per trasferirsi temporaneamente nella palazzina ex Anci di via Roma, di proprietà del Comune di Prato, perché Palazzo Pacchiani sarà oggetto dei lavori di ristrutturazione nell’ambito del finanziamento ministeriale del Priuss, che includeva anche il Bastione delle Forche e il Parco fluviale Riversibility. L’ex Marconi come è noto ospiterà vari uffici comunali, come l’Urbanistica, l’Edilizia e lo Sviluppo Economico, che attualmente si trovano in viale Arcivescovo Martini e viale Piave, in modo da avere un’organizzazione più logica con l’Urban Center realizzato qui negli ultimi anni. Nessun cambiamento, invece, per la mensa La Pira che continuerà a servire i pasti ai poveri nei locali della parrocchia di San Bartolomeo.
“Siamo in fase di cambiamento – ha dichiarato Elena Pieralli presidente dell’associazione Giorgio La Pira – perché tra poco partiranno i lavori a Palazzo Pacchiani e per noi questo comporta il trasferimento del dormitorio all’ex Anci, in via Roma 99, luogo che venne usato per l’emergenza freddo. La dislocazione degli spazi su due piani comporterà una diversa organizzazione, a cui stiamo pensando”.

Per informazioni e prenotazioni:

info@assgiorgiolapira.it tel. 0574 604263 (dalle 8 alle 14)

quellidipiazzaciardi@gmail.com.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*