Dirigenti scolastici, al Marconi approda Paolo Cipriani. Ecco le altre nomine

Dopo le immissioni in ruolo dei docenti abilitati, oggi è stata la volta delle prese in carico da parte dei dirigenti scolastici che hanno superato il concorso. La prima novità riguarda l’istituto Marconi, rimasto “orfano” dopo il pensionamento di Tiziano Pierucci. Al plesso di via Galcianese approderà come preside Paolo Cipriani, ex docente del Buzzi. Le altre novità riguardano istituti comprensivi. Alla scuola media Convenevole da Prato arriva Marco Fedi; alle Don Lorenzo Milani Elisabetta Corvino; alle Ghandi Mario Battiato (peraltro attuale segretario della consulta delle aggregazioni laicali, a livello diocesano); all’istituto comprensivo Puddu è stato assegnato Roberto Santagata; alle Pacetti arriva come preside Giovanni Quercioli; alle Castellani Tina Immacolata Abbate; al CPIA 1 Philipp Botes. In provincia, si segnala l’assegnazione di Antonella Federico all’istituto comprensivo Filippo Mazzei di Poggio a Caiano; l’arrivo di Luca Borgioli al Pontormo di Carmignano e di Maddalena Albano alle Margherita Hack di Montemurlo, la scuola di via Micca fino all’anno precedente diretta da Giovanna Nunziata che, come già noto, è stata confermata come preside del Convitto Cicognini. Nunziata sembrava destinata al trasferimento dopo 3 anni al Convitto, uno spauracchio che aveva spinto alunni, genitori e personale della scuola a mobilitarsi, alla fine dello scorso anno scolastico, con una manifestazione pacifica nella quale chiedevano a gran voce la permanenza della preside. Conferma anche per il preside del liceo classico di via Baldanzi e del Rodari Mario Di Carlo. Paola Toccafondi resta all’istituto comprensivo Malaparte, così come Giuseppina Capellini all’istituto comprensivo Mazzoni e Claudia Del Pace alle Mascagni.  Mariagrazia Ciambellotti, ex assessore alla Pubblica Istruzione sotto la prima giunta Biffoni, sarà preside del Liceo linguistico Livi e dell’artistico Brunelleschi a Montemurlo. Risulta “accantonato” il posto all’Istituto comprensivo Pertini di Vernio, ovvero si tratta di un posto riservato ad uno dei dirigenti che hanno ancora un procedimento pendente.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*