Divieto di bombolette spray ai concerti del Settembre, Comune e Questura studiano l’ordinanza dopo il caso del rapper Salmo

Divieto di introdurre bombolette spray ai concerti del Settembre pratese. È una delle nuove misure di sicurezza, oltre al divieto di consumare bevande in vetro, che sarà contenuta nell’ordinanza sindacale allo studio per garantire lo svolgimento degli eventi nella massima tranquillità. Il provvedimento è oggetto di confronto, in questi giorni, tra gli uffici del Comune e la Questura, per definirne le precise modalità e le necessarie deroghe (come ad esempio bombolette ad uso farmacologico per pazienti asmatici). Anche di questo hanno parlato oggi il sindaco Matteo Biffoni e il questore Alessio Cesareo, che stanno mettendo a punto i dispositivi logistici e di sicurezza legati ai concerti.
Il divieto di bombolette spray è ritenuto una misura fondamentale per evitare un fenomeno purtroppo in aumento: l’utilizzo come strumento destabilizzante durante i concerti, per seminare il panico e approfittare della situazione per commettere furti o rapine. Dopo il caso di Corinaldo, dove nel dicembre 2018 in una discoteca prima di un concerto di Sfera Ebbasta morirono sei persone e ne rimasero ferite 197, la storia si è ripetuta lunedi scorso a Lignano Sabbiadoro al concerto di Salmo, uno degli artisti che sarà presente in piazza Duomo a Prato, il 30 Agosto, con il suo “Playlist Summer Tour”. Il rapper sardo, davanti a un pubblico di 5 mila persone sulla Beach Arena, ha interrotto il concerto due volte, dopo che qualcuno ha sparso lo spray al peperoncino sulla folla. L’artista è riuscito a tranquillizzare gli spettatori, agevolando i soccorsi; diversi giovani si sono recati al pronto soccorso per bruciori e irritazioni, ma per fortuna la situazione non è degenerata (nel video, girato da uno spettatore, pubblicato su youtube, i momenti salienti dell’accaduto).

“Purtroppo per l’ennesima volta c’è stato deficiente, un criminale che ha usato lo spray al peperoncino rischiando di mettere in pericolo l’incolumità di tutti – afferma il sindaco Matteo Biffoni -. L’artista, che si esibirà anche a Prato, è stato molto bravo a fermare il concerto e a tenere tutto sotto controllo. A questo punto riflettiamo anche su come strutturare un’ordinanza che vieti l’ingresso all’interno dello spazio concerti di questo tipo di bombolette. Vedremo come disciplinare alcuni casi particolari in ambito sanitario, ma l’intenzione è quella di mettere nero su bianco un’ordinanza che ne preveda la proibizione”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*