Eccidio di Stazzema, il Comune di Poggio a Caiano ha partecipato alla commemorazione delle vittime

Questa mattina anche il Comune di Poggio a Caiano era presente alla cerimonia di commemorazione del settantacinquesimo anniversario dell’eccidio nazifascista di Sant’Anna di Stazzema, uno dei più efferati della Seconda Guerra Mondiale in cui morirono 560 persone, tra cui 130 bambini. Una cerimonia toccante in cui è stata ribadita l’importanza del ricordo e della memoria contro ogni violenza ed ogni barbarie.
A nome di tutta Poggio e dell’amministrazione comunale ha partecipato il consigliare Francesco Ricciarelli.  La signora che vedente nella foto in evidenza insieme a Ricciarelli è Adele Pardini, una delle poche sopravvissute ancora in vita. Adele aveva un anno e 4 mesi il 12 agosto 1944 e riuscì a salvarsi perché le fece scudo il corpo senza vita di una ragazza. La sorella di Adele, Anna Pardini, aveva 20 giorni appena quando le spararono in braccio: fu la più piccola delle vittime.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*