Il Datini nel mondo: studenti pratesi in Brasile ad insegnare il meglio della cucina italiana. Prossime tappe Africa e Asia FOTO e VIDEO

Dal 7 al 19 agosto hanno insegnato ai loro coetanei in Brasile a cucinare pane, pasta, pizza e salsa di pomodoro: le basi della cucina italiana. E’ stata l’esperienza di tre studenti dell’istituto alberghiero Datini che, insieme a due docenti, al dirigente Daniele Santagati e ai colleghi dell’istituto Aldo Moro di santa Cesarea Terme, sono volati a Rio de Janeiro come “ambasciatori del gusto”. Si ricorda che il Datini è capofila a livello nazionale della rete made in Italy, che si prefigge come scopo proprio quello di portare la cucina italiana nel mondo. Per 20 giorni, per cinque ore al giorno, i tre ragazzi (scelti perché tra gli allievi più brillanti della scuola) sono saliti in cattedra insieme ai loro professori. Un’esperienza che hanno raccontato ai nostri microfoni:

 

 

Prossimamente altri studenti del Datini avranno l’occasione di partecipare ad esperienze analoghe in Uzbekistan e in Etiopia. Il 2 giugno del 2020 è stata inoltre richiesta la collaborazione dell’istituto alberghiero di via Reggiana per l’allestimento del catering presso l’ambasciata italiana a Brasilia, in occasione della celebrazione della Festa della Repubblica Italiana.

 

 

 

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*