Riapre il Bar Andrei a conduzione cinese, il titolare: “Accoglienza positiva in via Magnolfi” VIDEO

I tratti sono orientali, ma ammettono di non saper scrivere bene in cinese e di comprendere solo il senso generale di un discorso che non sia pronunciato in italiano. Anzi, in pratese, visto che a Prato sono nati. Sono i due nuovi, giovanissimi, proprietari del Bar Andrei in via Magnolfi. Ovvero, quello che adesso si chiama “Bar “Fortuna” Andrei, con tanto di gattino ben augurante vicino alla cassa. Mario e Antonio Wang, 21 anni il primo e 18 il secondo, hanno rilevato l’attività di Bruno Rosi, ormai in età da pensione. I due hanno vissuto e studiato a Prato; i loro genitori sono arrivati qui nel 1995 e da allora hanno sempre lavorato nei pronto moda. “Le trattative con il precedente proprietario sono state lunghe – riferiscono i nuovi titolari -. Alla fine siamo riusciti a metterci d’accordo: volevamo trovare un bar e questo ci piaceva molto”. Nessun fiocco rosso tipico delle inaugurazioni cinesi: i due fratelli dicono di voler rimandare la festa a quando il bar si sarà già fatto conoscere in zona. Per il momento, l’accoglienza è stata positiva: “Sono venuti gli altri negozianti della via a conoscerci, senza aspettare che andassimo noi, ci ha fatto piacere”, ha raccontato Mario Wang. Anche i clienti storici del bar si sono mostrati molto curiosi di conoscere i due nuovi ragazzi, pronti a lavorare 7 giorni su 7 dalle 6 del mattino alle 10 la sera.

Il bar non ha subito cambiamenti rispetto alla precedente gestione, ma è stato fatto un grande investimento in sicurezza: i fratelli Wang hanno installato ben 8 telecamere di videosorveglianza. Tuttavia, in caso di cattive frequentazioni (che non sarebbero nuove nel bar, in passato anche chiuso da questore per motivi di sicurezza), i nuovi titolari preferiscono puntare sulle buone maniere: “Se ci sarà qualche ubriaco, cercheremo di risolvere positivamente la situazione e lo inviteremo ad uscire”, continua Wang.

E infine gli investimenti in risorse umane. Per due ragazzi è un bell’impegno tenere aperto senza interruzioni e, anche se Mario e Antonio si fanno aiutare dal padre, non escludono di assumere presto un’altra persona (preferibilmente una ragazza con esperienza da barista).

 

Ascolta l’intervista rilasciata ai nostri microfoni da Mario Wang, uno dei due titolari

 

 

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*