Settembre, pubblico italiano e straniero per Mike Patton e “Mondo cane”. Sul palco anche la Camerata FOTO

Da “20 km al giorno” a “Urlo negro”, passando per “Dio, come ti amo”, “Pinne, fucile” e “Il cielo”. Nella terza serata di concerti del festival del Settembre, Mike Patton porta sul palco il progetto “Mondo Cane”: la personale rivisitazione dei grandi classici del repertorio italiano degli anni ’50 e ’60, da Gino Paoli a Luigi Tenco e Fred Bongusto. Un tuffo tra tradizione e sperimentazione, che il cantante statunitense propone al pubblico, accompagnato da una formazione orchestrale composta da 30 musicisti. Tra loro, anche elementi della Camerata Strumentale Città di Prato, che seguiranno lo storico leader dei Faith No More anche il prossimo 2 settembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano, data già sold out.

Quello di Patton è un ritorno attesa: l’artista statunitense mancava dall’Italia da 9 anni e in molti hanno deciso di non perdere l’appuntamento pratese: su oltre 3mila biglietti venduti, circa 1500 sono stati acquistati all’estero. Domani sarà la volta di due gruppi: Flaming Lips e Eels, band icone dell’alternative rock americano. Appuntamento alle 21 su Tv Prato con Settembre in Diretta.

Foto di Alessandro Fioretti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*