Ubriaco provoca incidente, scappa e si sdraia a terra. Poi aggredisce gli agenti della municipale: denunciato

Ubriaco al volante di un furgone è uscito fuori strada ad una rotonda, in viale Galilei; dopo l’incidente è sceso dal veicolo per scappare a piedi, ma dopo un centinaio di metri si è disteso a terra. Quando l’automobilista, un 38enne cinese, è stato raggiunto dagli agenti motociclisti della polizia municipale, ha reagito in maniera violenta,  scagliandosi contro di loro. L’uomo è stato portato al comando di piazza Macelli, ma le sue intemperanze non si sono esaurite neppure quando è stato ammanettato, con testate, calci e gesti autolesionistici. L’uomo è stato sedato dal medico inviato dal 118, e poi trasportato in ospedale per accertamenti. Il trentottenne, risultato positivo all’alcoltest, ha subito il ritiro della patente ed è stato denunciato per guida in stato di ebrezza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Nel tentativo di contenerlo, due agenti sono rimasti leggermente feriti e hanno riportato tre giorni di prognosi. Il sospetto è che l’automobilista possa essersi messo al volante anche sotto l’effetto di droghe: saranno i test tossicologici a dover confermare questa ipotesi. Quel che è certo, è che l’automobilista, in quelle condizioni, rappresentava una mina vagante per l’incolumità degli altri utenti della strada. Per fortuna, l’incidente non ha avuto conseguenze più gravi.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*