Una delegazione del Comune di Montemurlo a Bovino per la festa della Madonna di Valleverde

Anche quest’anno il Comune di Montemurlo sarà presente con una delegazione a Bovino (Foggia) per prendere parte alle celebrazioni della Madonna di Valleverde e alla Cavalcata storica, la festa patronale della cittadina pugliese, da dodici anni gemellata con Montemurlo.
A rappresentare l’amministrazione comunale domani, mercoledì 28 agosto, partiranno alla volta di Bovino il sindaco, Simone Calamai e l’assessore alle politiche sociali, Alberto Fanti e il gonfaloniere del Gruppo Storico, Enzo Cella.

Il 29 agosto, infatti, rappresenta “il giorno più sacro” per i bovinesi ed è dedicato alla Madonna di Valleverde, protettrice del paese. Anche la cavalcata storica è un omaggio alla Vergine e il simbolico rito dell’offerta dell’olio alla Madonna rievoca l’omaggio che le autorità civili rendevano al clero per rinsaldare i legami tra chiesa e municipalità. Il Corteo avviene in forma solenne e si compone di quadri in costume d’epoca che rievocano i momenti più importanti della storia bovinese. Il primo quadro, preceduto da rullo di tamburi e squilli di trombe, rievoca l’epoca medievale dell’apparizione della Madonna al legnaiolo Niccolò (1266) con l’ingresso in città della statua della Madonna scortata da cavalieri e dame col seguito dei popolani. Il secondo quadro ricorda la visita resa al santuario da Maria d’Austria in occasione della sua permanenza a Bovino presso la corte dei duchi Guevara nel 1630.Segue il quadro settecentesco che rappresenta il Duca Giovanni Maria Guevara e la Duchessa Anna Maria Suardo (1750) col seguito delle famiglie notabili. Il Corteo si conclude con i notabili del Novecento e con cavalieri avanzanti su bellissimi cavalli preceduti dalle autorità civili, militari e religiose locali; il Comune di Montemurlo con il proprio gonfalone, sarà tra gli ospiti d’onore della manifestazione. La festa della Madonna di Valleverde richiama ogni anno tanti bovinesi emigrati in Italia e all’estero e saranno numerose anche le presenze di montemurlesi che hanno nella cittadina le proprie origini, come l’assessore alla pubblica istruzione di Montemurlo, Antonella Baiano, la cui famiglia è originaria di Bovino.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*