A Montemurlo la prima birra a Km zero: grani antichi e canapa per la parte aromatica

Montemurlo non è solo industria e tessile. Nel Comune sotto la Rocca si sta sviluppando con successo anche la produzione agricola e artigianale. A dimostrarlo la nascita della prima birra 100% made in Montemurlo e a Km zero, frutto della collaborazione tra due realtà imprenditoriali giovani e dinamiche, il Birrificio Badalà di Elena Mornati e Alberto Nannini di via Riva a Bagnolo e l’azienda agricola Felice Agricoltura di Felice Curcetti, che coltiva i suoi campi di cereali ai piedi della Rocca in zona Villa Becciani al Mulino.

Nei giorni scorsi il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai e l’assessore alla promozione del territorio, Giuseppe Forastiero non sono voluti mancare al battesimo della nuova birra, la cui prima fase di produzione è iniziata proprio in questi giorni. Si tratta di una birra Saison, prodotta con oltre il 51% di cereali coltivati da Felice Curcetti a Montemurlo tra cui il farro dicocco, un cereale molto antico, e il grano duro di Montemurlo. La parte aromatica sarà garantita dalle infiorescenze di canapa, coltivate sempre a Montemurlo da Felice Agricoltura. La Saison è un tipo di birra originario della Vallonia in Belgio, significa “stagione”, perché proprio alle stagioni, in passato, era legata la sua produzione. Le Saison sono birre ad alta fermentazione, perfette per la stagione più calda, grazie al gusto secco e al fatto di non essere troppo alcoliche.

“Siamo davvero molto felici di questo connubio tra i prodotti a Km zero della Felice Agricoltura, che da sempre mette una particolare attenzione nella ricerca di grani antichi e prodotti legati al territorio ed eco-sostenibili, e il birrificio Badalà, vera garanzia di artigianalità e qualità nel settore delle birre. Due realtà imprenditoriali giovani e dinamiche che danno valore alle tipicità del territorio. Non vediamo l’ora di assaggiare la birra di Montemurlo”, commentano il sindaco Calamai e l’assessore Forastiero.

“Lo scopo di questa collaborazione è quello di valorizzare, diffondere e rendere accessibile la realtà produttiva locale e soprattutto il grande patrimonio della cultura agricola del territorio”, dicono Elena Mornati e Alberto Nannini del birrificio Badalà e Felice Curcetti della Felice Agricoltura . La presentazione ufficiale della birra, finita la fase di produzione,si svolgerà il prossimo 4 ottobre al birrificio Badalà di via Riva, dove sarà possibile degustarla in anteprima, accompagnata dai gustosi prodotti dell’azienda agricola Felice Agricolutura.
Il birrificio “Badalà” di via Riva a Montemurlo da diversi anni è sul podio delle migliori birre italiane. A febbraio scorso, al concorso “Birra dell’anno”, il birrificio di Bagnolo ha conquistato la medaglia di bronzo per la sua W.Ipa nella categoria dedicata alle birre chiare a “Beer Attraction”, la più grande fiera sulla birra italiana che si tiene ogni anno a Rimini.

Nella foto da sinistra il sindaco Calamai, con Elena Mornati, Felice Curcetti, Alberto Nannini e l’assessore Forastiero

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*