Centro estetico irregolare sequestrato dalla polizia municipale FOTO

Sequestrato stamani un centro estetico irregolare in via Marini, il secondo nelle ultime due settimane, da parte dell’Unità Commerciale e Amministrativa della Polizia Municipale. Il titolare, un uomo di nazionalità cinese di 48 anni, non era in possesso della segnalazione certificata di inizio attività e si avvaleva per i trattamenti estetici di un’estetista, sempre cinese, con abilitazione professionale poi risultata priva di valore poichè rilasciata da una presunta scuola con sede in Umbria, non riconosciuta dall’amministrazione regionale competente.
La sedicente estetista, che al momento del sopralluogo era intenta al tratta-mento delle unghie ad una cittadina di origine albanese, utilizzava anche prodotti cosmetici di provenienza cinese etichettati in maniera difforme rispetto al regolamento europeo vigente. Le confezioni e le note illustrative dei prodotti erano scritte esclusivamente in ideogrammi cinesi.
Oltre alla chiusura immediata dell’attività ed il sequestro di tutti i prodotti irregolari, la polizia municipale ha elevato anche sanzioni amministrative per un importo complessivo di 11.000 euro.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*