Corteggio in piazza Duomo, il sindaco Biffoni: “Questa città ha tanto da dare” VIDEO e FOTO

Tribune di piazza Duomo tutte esaurite per assistere al corteggio storico. Il corteo, dopo aver sfilato per le vie del centro, ha raggiunto la piazza dove ad attendere le autorità e i figuranti c’è il nuovo vescovo di Prato monsignor Giovanni Nerbini. Come da tradizione, al suono delle chiarine il Gonfalone del Comune di Prato è stato il primo ad avanzare nella piazza.
Ai microfoni di Tv Prato, il sindaco Matteo Biffoni, al suo primo corteggio dopo la rielezione della scorsa primavera, ha detto: “Il corteggio è benzina e l’emozione è sempre la stessa. Il messaggio dei tanti pratesi che sono venuti in centro è uno stimolo a fare sempre di più e sempre meglio. Certo ci sono dei problemi, ma questa città ha tanto da dare e ha ricominciato a camminare”.

E’ invece il primo corteggio storico per il nuovo vescovo di Prato, monsignor Giovanni Nerbini, insediatosi ieri a pastore della nostra Diocesi. “Sono stati due giorni sopra le righe” ha detto sorridendo ai nostri microfoni, per poi raccontare le sue emozioni e impressioni sulla città di Prato. “E’ una festa di popolo ed è un piacere esserci. Prato si è mostrata subito una città ricca di accoglienza e di affetto. Ho la sensazione di essere a casa tra amici”.

Il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, profondo conoscitore della storia della Toscana e delle sue tradizioni popolari, ha usato parole di grande apprezzamento per il corteggio storico di Prato. “E’ la manifestazione più partecipata e toccante, per lunghezza del corteo e numero dei figuranti” ha detto Giani, che ha sottolineato l’impegno di Tv Prato nel trasmettere in diretta l’evento.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*