Fabrizio Moretti, il grande antiquario pratese che vive a Londra: “Al Pretorio mi piacerebbe una piccola mostra su Donatello”. Appello alla Regione per il Pecci VIDEO

Di più non intende aggiungere, ma un’idea accattivante per Prato Fabrizio Moretti, tra i più noti antiquari a livello internazionale, ce l’ha: una “piccola” – che tanto piccola poi non sarebbe – mostra dedicata a Donatello, da tenere magari a Palazzo Pretorio. È questa la proposta che lancia a margine della sessantesima edizione della prestigiosa Biennale dell’antiquariato di Firenze, che si avvia a conclusione a Palazzo Corsini. Moretti – pratese, classe 1976 – è da alcune edizioni il vero regista di quella che è la più importante mostra-mercato a livello mondiale dedicata all’arte italiana. Intervistato dal nostro direttore Gianni Rossi, lancia l’idea di questa esposizione e invia anche un appello alla Regione Toscana, perché sostenga maggiormente il Centro per l’arte contemporanea “Luigi Pecci”, che altrimenti rischia di non svolgere il suo ruolo di centro di riferimento a livello regionale.

Antiquario tra i più noti a livello internazionale, storico dell’arte, manager, uomo di televisione. Fabrizio Moretti vive ora stabilmente a Londra; accanto a lui un altro pratese – Gabriele Caioni – nella veste di direttore della “Moretti fine art London”.

Ecco l’intervista di Tv Prato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*