La “diva del piano” Vanessa Benelli Mosell in concerto per solidarietà al teatro Metastasio

Si intitola “Fin dè Siecle” il concerto che l’artista pratese Vanessa Benelli Mosell eseguirà il 12 settembre alle 21,30 al Teatro Metastasio. La chiamano “la diva del piano” e per la prima volta si esibirà nel teatro della sua città, dopo aver calcato tutti i più importanti palchi internazionali. Un ritorno importante con il quale l’artista darà il proprio contributo a un’iniziativa di solidarietà a favore del Nucleo di Volontariato e Protezione Civile “Unit Semper Maior” – Associazione Nazionale Carabinieri di Prato.

“Questo concerto – ha affermato il sindaco Matteo Biffoni – ha una doppia valenza: il ritorno a Prato, nella sua città, di Vanessa, una delle più importanti pianiste d’Europa con l’occasione quindi per abbracciarla e la sua finalità, cioè il supporto e il sostegno all’importante e preziosa attività che svolge l’Associazione Nazionale Carabinieri di Prato. Un grazie alla Procura per aver contribuito così come agli sponsor, privati e pubblici, oltre a tutti coloro che vorranno partecipare e che mi auguro saranno tanti”.
La serata ha il patrocinio del Comune e anche della Regione Toscana. “Ho chiesto di sostenere l’iniziativa – ha affermato il consigliere regionale Nicola Ciolini – sia per il livello dell’artista sia per lo scopo. L’attività che viene svolta funziona bene ed è giusto che prosegua”.

Sono numerosi i volontari dell’associazione che svolgono un lavoro quotidiano presso la Procura, il Tribunale, la Prefettura e altri enti della città, mettendo a disposizione la loro esperienza e il loro tempo. Si tratta di personale preparato e attento che, alla fine della propria carriera, continua a impegnarsi nelle istituzioni cittadine a scopo di volontariato. Per assicurare la continuità del loro impegno, che rappresenta una risorsa importante per il territorio, è necessario avere a disposizione i fondi necessari per sostenere gli oneri burocratici relativi al loro inserimento nel luogo di lavoro. La finalità del concerto è quello di raccogliere i fondi necessari a garantire la prosecuzione dell’impegno.

I biglietti per il concerto sono in vendita sul sito del teatro  www.metastasio.it, e alla biglietteria che sarà aperta dal 9 settembre.

“Abbiamo subito e con entusiasmo aderito alla proposta – ha affermato il vice presidente del Metastasio Gabriele Zampini – . Il teatro vuole essere sempre più presente ad eventi come questo che danno lustro alla città”.

Fin dè Siecle: il programma del concerto
Scriabin 3 pezzi op.2
Rachmaninov Variazioni su un tema di Corelli
Liszt Rapsodia ungherese n. 6
Ravel Pavane pour une infante defunte
Ravel Tombeau de Couperin

Chi è Vanessa Benelli Mosell
Nata a Prato 32 anni fa, Vanessa Benelli Mosell ha mostrato fin da piccolissima la sua straordinaria attitudine per il pianoforte. Ha iniziato così a studiare pianoforte a 3 anni, ha debuttato a 4 anni con il suo primo concerto, a 9 anni si è esibita come solista. A 11 anni ha debuttato a New York insieme al pianista francese Pascale Rogè, inaugurando una collaborazione che l’ha portata in giro per gli Stati Uniti. Giovanissima è stata invitata a studiare al Conservatorio di Mosca, dove è stata per tre anni. E poi si è trasferita a Londra per laurearsi al Royal College of Music.

Dai suoi esordi alla Wigmore Hall, alla Tonhalle di Zurigo ed al Lincoln Center di New York, ha suonato in sale da concerto prestigiose come la Berliner Philharmonie, la Laeiszhalle di Amburgo, l’Auditorio Nacional di Madrid, il Palau de la Musica Catalana a Barcelona, l’Auditorio di Saragoza, il Palau de la Musica in Valencia, l’Auditorium di Radio France e l’Auditorium du Louvre a Parigi, l’Auditorium Manzoni di Bologna, la Sala Verdi di Milano, la Dublin National Concert Hall, il Seoul Arts Center, il Muziekgebouw di Amsterdam, Haifa Auditorium, Harbin Grand Theater, Beijing National Center for the Performing Arts, la Royal Festival Hall ed il Kings Place di Londra, La Scala di Milano, il Teatro Regio di Torino, la Salle Poirel di Nancy, il Corum di Montpellier, il Théatre de la Criée di Marsiglia, Schloss Elmau in Baviera, la Glasgow Royal Concert Hall e la Usher Hall di Edinburgo.

Come direttrice d’orchestra ha lavorato con la Wiener KammerOrchester, dirigendo la prima esecuzione austriaca di “Incanto”, per orchestra, del compositore francese Eric Tanguy, a Vienna. Ha inoltre diretto il Divertimento Ensemble a Milano e la Berlin Sinfonia a Berlino, fra gli altri, ed è stata finalista al Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Mawoma Awards”.
La Benelli Mosell è nota a livello mondiale per le sue performance dei Klavierstuecke di Stockhausen.
La chiamano “la diva del piano”, perché in effetti Vanessa Benelli Mosell ha una eleganza e una bellezza che rende ogni sua esibizione unica.
Vive a Parigi da 5 anni, ma ama tornare a Prato. E’ in uscita un nuovo disco, edito da Decca.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*